Pisa e il regime fascista. Una mostra fotografica a Palazzo Blu


Palazzo Blu presenta una mostra fotografica sulla Pisa del Ventennio con immagini d’archivio di quell’epoca. Dal 22 ottobre 2022 al 26 marzo 2023. 

Immagini dal Ventennio. Pisa e il regime fascista (1922 - 1943), questo il titolo della mostra che sarà visitabile a Palazzo Blu di Pisa dal 22 ottobre 2022 al 26 marzo 2023, ideata da Daniele Menozzi e curata da Giovanni Cavagnini.

Nel 2021 la Fondazione Pisa ha acquistato dalla famiglia Allegrini alcune migliaia di fotografie (stampe, pellicole, lastre) che Guido aveva scattato per la maggior parte personalmente tra la metà degli anni Venti e la metà degli anni Quaranta: immagini che rappresentano un significativo documento della vita e della storia di quegli anni. La mostra presenta quindi le foto di Guido che, insieme ad alcune altre provenienti da archivi pubblici o privati, mostrano gli avvenimenti, i personaggi e il costume di allora.

Il percorso espositivo, supportato da un ricco apparato didascalico, propone aspetti e momenti della vita della città e dei suoi abitanti seguendo un preciso filo logico narrativo, cronologico e tematico: la marcia e la conquista del potere, la Conciliazione, le istituzioni del Regime, Etiopia e Spagna, l’Asse e le leggi razziali, la sconfitta e le rovine, ma anche la famiglia reale insediata per lunghi mesi a San Rossore; i gerarchi del regime (il filosofo Gentile, il sottosegretario agli Interni Guido Buffarini Guidi, i ministri Bottai e Ciano) e grandi imprenditori (il conte Marzotto) attivi a livello locale. Una carrellata d’immagini, soprattutto pisane e dunque strettamente legate alla vita reale della città, che raccontano tuttavia anche la vicenda nazionale e internazionale di quegli anni, dando la possibilità al visitatore di cogliere attraverso le immagini aspetti rappresentativi di tutta un’epoca.

Il materiale fotografico e documentario proviene dagli archivi Allegrini, Frassi e Salvestroni di proprietà della Fondazione Pisa, e da altri archivi di istituzioni e collezionisti privati.

L’esposizione è accompagnata da un volume edito da ETS che contiene contributi di Daniele Menozzi, di Giovanni Cavagnini curatore della pubblicazione, di Fabrizio Amore Bianco, di Marco Giorno Bevilacqua, di Andrea Mariuzzo, di Paolo Nello e di Christian Satto.

Per info: palazzoblu.it

Orari: Dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 20.

Biglietti: Intero 3 euro, ridotto 2 euro.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraImmagini dal Ventennio. Pisa e il regime fascista (1922 - 1943)
CittàPisa
SedePalazzo Blu
DateDal 22/10/2022 al 26/03/2023
CuratoriGiovanni Cavagnini, Daniele Menozzi
TemiFotografia

Pisa e il regime fascista. Una mostra fotografica a Palazzo Blu
Pisa e il regime fascista. Una mostra fotografica a Palazzo Blu


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Milano, alla GAM la mostra di Elisa Sighicelli che racconta i depositi del museo
Milano, alla GAM la mostra di Elisa Sighicelli che racconta i depositi del museo
L'oro come aspirazione al lusso. A Calenzano la personale di Flavio Favelli
L'oro come aspirazione al lusso. A Calenzano la personale di Flavio Favelli
Roma, le opere di Banksy alla Stazione Tiburtina con la mostra “The World of Banksy”
Roma, le opere di Banksy alla Stazione Tiburtina con la mostra “The World of Banksy”
Rijksmuseum, annunciati i capolavori della grande mostra su Vermeer. Nuove ricerche su alcuni celebri dipinti
Rijksmuseum, annunciati i capolavori della grande mostra su Vermeer. Nuove ricerche su alcuni celebri dipinti
Mantova, a Palazzo Ducale una mostra su Pisanello con trenta opere... e una nuova sala
Mantova, a Palazzo Ducale una mostra su Pisanello con trenta opere... e una nuova sala
Alba dedica due mostre ad Alberto Burri, dai Catrami al Grande Cretto di Gibellina
Alba dedica due mostre ad Alberto Burri, dai Catrami al Grande Cretto di Gibellina