Al Palazzo Ducale di Genova una grande mostra su Tina Modotti, celebre fotografa del Novecento


Dall’8 aprile al 9 ottobre 2022 Palazzo Ducale di Genova ospita la grande mostra "Tina Modotti. Donne, Messico e Libertà" per raccontare una delle più grandi fotografe dei primi decenni del Novecento e il suo impegno politico e sociale. 

Si è aperta oggi al Palazzo Ducale di Genova e rimarrà visitabile fino al 9 ottobre 2022 la mostra Tina Modotti. Donne, Messico e Libertà, promossa da Fondazione Palazzo Ducale, Regione Liguria, Comune di Genova, prodotta da 24 ORE Cultura-Gruppo 24 ORE, a cura di Biba Giacchetti, in collaborazione con Sudest57 e realizzata grazie al contributo scientifico del Comitato Tina Modotti.

Esposte circa cento fotografie, stampe originali ai sali d’argento degli anni Settanta realizzate a partire dai negativi di Tina, che Vittorio Vidali consegnò al fotografo Riccardo Toffoletti, oltre a fotografie, lettere e documenti conservati dalla sorella Jolanda, e video. Obiettivo è raccontare una delle più grandi interpreti femminili dell’avanguardia artistica del Novecento, Tina Modotti, che espresse la sua idea di libertà attraverso la fotografia e l’impegno politico e sociale, divenendo icona del paese che l’aveva accolta, ma trascendendo ben presto i confini del Messico nella sua pur breve vita, per essere riconosciuta sulla scena artistica mondiale.

È considerata una delle più grandi fotografe dei primi decenni del Novecento, nonché figura di grande fascino del movimento comunista e della fotografia mondiale. Le fotografie scattate da lei in Messico, dove si trasferì dagli Stati Uniti nel 1923, testimoniano la sua militanza politica, umana e sociale.

“Siamo molto contenti di ospitare questa mostra a Palazzo Ducale, che si conferma non soltanto come un luogo di produzione artistica e di accessibilità culturale, ma anche come importante crocevia di riflessione civile”, ha sottolineato la direttrice di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Serena Bertolucci. “La mostra è infatti il tributo a una grande fotografa, dallo stile unico e riconoscibilissimo, i cui scatti fanno parte delle collezioni dei più importanti musei del mondo; ma è nello stesso tempo un viaggio alla scoperta di una donna straordinaria, poliedrica, appassionata, anticonformista, impegnata nella lotta per il riconoscimento dei diritti. Una donna che, se dovessi definire con un solo aggettivo, direi modernissima”.

La mostra è accompagnata da un catalogo edito da 24 ORE Cultura e a cura di Biba Giacchetti che illustra, con il corredo di un ampio apparato storico, il viaggio tra i confini del Messico attraverso la fotografia di Tina Modotti, simbolo di emancipazione e modernità, la cui arte è strettamente legata all’impegno sociale.

Per info: palazzoducale.genova.it

Orari: Lunedì dalle 14 alle 19; venerdì dalle 10 alle 21; martedì, mercoledì, giovedì, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19.

Biglietti: Intero 12 euro, ridotto 10 euro.

Immagine: Allestimento della mostra a Palazzo Ducale di Genova. Foto di Fabio Bussalino.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostra Tina Modotti. Donne, Messico e Libertà
CittàGenova
SedePalazzo Ducale di Genova
DateDal 08/04/2022 al 09/10/2022
ArtistiTina Modotti
CuratoriBiba Giacchetti
TemiGenova, Fotografia, Tina Modotti

Al Palazzo Ducale di Genova una grande mostra su Tina Modotti, celebre fotografa del Novecento
Al Palazzo Ducale di Genova una grande mostra su Tina Modotti, celebre fotografa del Novecento


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


In Puglia una mostra su Giovanni Boldini con opere in arrivo da Ferrara
In Puglia una mostra su Giovanni Boldini con opere in arrivo da Ferrara
Roma, al MAXXI per la prima volta una mostra sull'archivio di una galleria, quella di Ugo Ferranti
Roma, al MAXXI per la prima volta una mostra sull'archivio di una galleria, quella di Ugo Ferranti
La Biennale di Vallauris omaggia l'arte ceramica italiana
La Biennale di Vallauris omaggia l'arte ceramica italiana
Alla Pinacoteca Nazionale di Ferrara una mostra dossier su Girolamo da Carpi
Alla Pinacoteca Nazionale di Ferrara una mostra dossier su Girolamo da Carpi
Francesco Bonami cura una mostra di sole donne a Prato, da Jenny Saville a Paola Pivi
Francesco Bonami cura una mostra di sole donne a Prato, da Jenny Saville a Paola Pivi
A Salisburgo la prima mostra completa sui paesaggi barocchi austriaci
A Salisburgo la prima mostra completa sui paesaggi barocchi austriaci