Anche la mia Russia mi amerà: Rovigo annuncia una grande monografica dedicata a Chagall


A Rovigo, presso Palazzo Roverella, si terrà una grande monografica dedicata a Marc Chagall e alla tradizione popolare russa. Dal 4 aprile 2020.

Palazzo Roverella a Rovigo annuncia la sua prossima mostra: dal 4 aprile al 5 luglio 2020 grande protagonista sarà Marc Chagall con la monografica dal titolo Anche la mia Russia mi amerà.

Curata da Claudia Zevi, l’esposizione porterà in mostra oltre cento opere dell’artista, di cui circa settanta dipinti su tela e su carta, le due serie d’incisioni e acqueforti, le venti tavole che illustrano la sua autobiografia Ma Vie e Le anime morte di Gogol. Le opere esposte provengono dagli eredi dell’artista e da importanti musei di tutto il mondo, quali Galleria Tretyakov di Mosca, dal Museo di Stato Russo di San Pietroburgo, dal Pompidou di Parigi, dalla Thyssen-Bornemisza di Madrid e dal Kunstmuseum di Zurigo, nonché da storiche collezioni private.

Obiettivo della monografica è concentrarsi e approfondire un tema preciso, ovvero l’influenza che la cultura popolare russa ha esercitato sulla produzione di Chagall. Sarà quindi analizzata in modo ampio e documentato la tradizione popolare della Russia: le sue opere sono popolate da galli, capre, vacche che divengono metafore in una sorta di realismo poetico che rimanda alla favola russa. La cultura popolare russa è infatti ricca di immagini e di leggende. Oltre a questi elementi, Chagall introduce la memoria, il ricordo, che divengono presenze che popolano i suoi quadri. Tra i suoi capolavori esposti, la Passeggiata, l’Ebreo in rosa, Il matrimonio, Il Gallo, Guanto nero.  

La mostra intende inoltre riflettere sul tema della posizione particolare che Chagall occupa nella storia dell’arte del Novecento: senza confrontarsi con le avanguardie, l’artista rimane aperto alle esigenze del modernismo, ma sempre influenzato dalla memoria e delle forme tradizionali. 

La Russia è il luogo delle radici, della memoria.
“Anche la mia Russia mi amerà”, titolo scelto per la monografia, sono le parole con cui conclude Ma Vie, l’autobiografia illustrata che Chagall pubblicò, appena trentaquattrenne, a Berlino all’inizio dell’esilio, consapevole che la separazione dalla Russia sarebbe stata definitiva.

La mostra si avvale della collaborazione della Fondazione Culture Musei e del Museo delle Culture di Lugano. 

Per info: www.palazzoroverella.com

Immagine: Marc Chagall, La passeggiata (1917-18; San Pietroburgo, Museo Statale Russo)

Anche la mia Russia mi amerà: Rovigo annuncia una grande monografica dedicata a Chagall
Anche la mia Russia mi amerà: Rovigo annuncia una grande monografica dedicata a Chagall


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER