Prorograta fino al 13 maggio la mostra su Picasso a Faenza, al Museo Internazionale delle Ceramiche


Prorogata fino al 13 maggio la grande mostra su Picasso al Museo delle Ceramiche di Faenza.

È stata prorogata fino al 13 maggio la grande mostra sulle ceramiche di Pablo Picasso (Málaga, 1881 - Mougins, 1973) in corso al Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza. La rassegna, intitolata Picasso. La sfida della ceramica e curata da Harald Theil e Salvador Haro con la collaborazione di Claudia Casali, avrebbe dovuto chiudere le porte al pubblico il prossimo 12 aprile (ha invece aperto lo scorso 1° novembre). Tuttavia, in ragione dell’attuale emergenza, è stato deciso un prolungamento di un mese.

La mostra (qui maggiori informazioni e qui un approfondimento sull’antico nella ceramica di Picasso) espone cinquanta ceramiche di Picasso provenienti dalle collezioni del Musée National Picasso-Paris: lo scopo è quello di esaminare le fonti d’ispirazione dell’artista spagnolo, partendo dai suoi manufatti presenti al MIC di Faenza e ponendoli a confronto con quelli in arrivo da Parigi. In più, anche una sezione speciale sui rapporti tra Picasso e Faenza. Per tutte le info è possibile visitare il sito del MIC di Faenza.

Nell’immagine: Pablo Picasso, Vase: Femme à l’amphore (1947-1948; Vallauris, ottobre; terra bianca: elementi torniti, modellati e assemblati, decoro a ingobbio e smalto bianco, incisioni, patina dopo la cottura, 44,5 x 32,5 x 15,5 cm; Parigi, Musée National Picasso). Ph. Béatrice Hatala

Prorograta fino al 13 maggio la mostra su Picasso a Faenza, al Museo Internazionale delle Ceramiche
Prorograta fino al 13 maggio la mostra su Picasso a Faenza, al Museo Internazionale delle Ceramiche


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER