Prorogata fino all'1 marzo 2020 la prima personale italiana di Zehra Doğan


Dato il successo di pubblico, la prima personale italiana dell’artista curda Zehra Doğan a Brescia è stata prorogata fino all’1 marzo 2020.

Dato il grande successo di pubblico, il Comune di Brescia e la Fondazione Brescia Musei hanno deciso di prorogare fino a domenica 1 marzo 2020 la prima personale in Italia dell’artista e giornalista curda Zehra Doğan (Diyarbakir, Turchia, 1989), dal titolo Avremo anche giorni migliori –  Zehra Doğan. Opere dalle carceri turche, allestita nel Museo di Santa Giulia di Brescia e curata da Elettra Stamboulis

Durante il periodo di apertura, la mostra è stata visitata da oltre 10000 persone, con una media giornaliera di 200 presenze, a cui se ne aggiungono altre 300 che hanno partecipato all’inaugurazione serale del 15 novembre 2019. Continuano anche le attività didattiche, a cura dei Servizi educativi della Fondazione, dedicate alle scuole, e le visite guidate per adulti, nonché i laboratori per le famiglie.

Inoltre, il 23 novembre scorso l’artista ha realizzato dal vivo al Museo di Santa Giulia il ritratto di Hevrin Khalaf, alla quale l’opera è dedicata. Quest’ultima era segretaria generale del Partito del Futuro siriano, attivista per i diritti delle donne e in prima linea per il riconoscimento dell’identità del popolo curdo: è stata uccisa il 12 ottobre 2019 da alcuni uomini delle milizie mercenarie arabe che appoggiano l’offensiva turca. Le pagine di giornale che l’artista ha utilizzato come supporto dell’opera sono dei giorni in cui la notizia dell’uccisione è stata diffusa dai media. Duecento visitatori hanno partecipato alla performance e l’opera prodotta verrà incorniciata e inserita nel percorso espositivo della mostra; verrà inoltre realizzato un video dedicato al racconto di quella giornata. 

Per info: www.bresciamusei.com

Orari: Da martedì a venerdì dalle 9 alle 17; sabato, domenica e festivi dalle 9 alle 18. Chiuso il lunedì.

Biglietti: Intero 5 euro, ridotto 4 euro per ragazzi dai 14 ai 18 anni, per over 65 e per studenti di università e di accademie. Gratuito per minori di 6 anni. 

Informazioni sulla mostra

CittàBrescia
SedeMuseo di Santa Giulia
DateDal 16/11/2019 al 01/03/2020
ArtistiZehra Do?an
TemiArte contemporanea

Prorogata fino all'1 marzo 2020 la prima personale italiana di Zehra Doğan
Prorogata fino all'1 marzo 2020 la prima personale italiana di Zehra Doğan


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


In arrivo le opere di Albrecht Dürer a Palazzo Reale di Milano
In arrivo le opere di Albrecht Dürer a Palazzo Reale di Milano
A Milano si celebra Angelo Morbelli con la mostra “Tra Verismo e impegno sociale”
A Milano si celebra Angelo Morbelli con la mostra “Tra Verismo e impegno sociale”
La moda e l'Hanguel, la scrittura coreana, dialogano in una mostra a Milano
La moda e l'Hanguel, la scrittura coreana, dialogano in una mostra a Milano
L'Arte Povera protagonista di una mostra a Jesi
L'Arte Povera protagonista di una mostra a Jesi
Ferrara, la personale dell'artista Aqua Aura alla Palazzina Marfisa d'Este e alla Sinagoga Grande
Ferrara, la personale dell'artista Aqua Aura alla Palazzina Marfisa d'Este e alla Sinagoga Grande
Sognare il Settecento: a Genova, Palazzo Bianco, una mostra sulla moda del XVIII secolo
Sognare il Settecento: a Genova, Palazzo Bianco, una mostra sulla moda del XVIII secolo