Riapre a Montevarchi la mostra dedicata a Ottone Rosai. Prorogata fino a giugno 2021


Dopo due mesi di chiusura, riapre a Montevarchi la mostra dedicata a Ottone Rosai che espone, tra altre opere, inediti. 

Dal 21 gennaio 2021 riapre a Montevarchi (Arezzo) la mostra dedicata a Ottone Rosai (Firenze 1895 - Ivrea 1957), allestita presso il Palazzo del Podestà. Dopo oltre due mesi di chiusura, l’esposizione sarà prorogata fino al 6 giugno 2021. Organizzata dal Comune di Montevarchi, la rassegna riunisce cinquanta opere dell’artista, tra disegni e oli, comprese tra il 1919 e il 1932, anni tra le due guerre. Rosai scelse di leggere le novità del suo tempo alla luce della grande arte del Tre e Quattrocento toscano. 

Le opere esposte provengono da collezioni private, alcune sono tele molte note, altre sono del tutto inedite, riscoperte in collezioni provate e nelle case di coloro che in Toscana, e non solo, ebbero rapporti con l’artista o con i suoi galleristi ed eredi. 

La mostra era già stata inaugurata il 29 ottobre 2020, ottenendo subito grande interesse da parte del pubblico e della critica, ma è stata chiusa dopo pochi giorni, il 6 novembre, a seguito del dpcm di novembre. Ora il pubblico potrà visitarla, seguendo tutte le misure antiCovid previste, nei giorni giovedì e venerdì dalle 15 alle 19. 

“Siamo felici di poter restituire al pubblico una mostra importante che ha richiesto diversi mesi di preparazione per cercare e studiare opere. Sforzi che in molti casi hanno condotto a ritrovamenti di inediti. Grazie alla generosità di tutti i prestatori delle opere siamo, inoltre, in grado di prorogarla sino al 6 giugno” ha affermato Silvia Chiassai Martini, sindaco di Montevarchi.

“Le discoteche aperte d’estate e i musei chiusi d’inverno spero che abbiano insegnato qualcosa a tutti” ha commentato il curatore Giovanni Faccenda. “Rosai, che ha superato indenne due bufere, rappresentate da altrettante guerre mondiali, aspetta i visitatori con la sua pittura e i suoi disegni che sono, e restano, specchio di torride inquietudini esistenziali destinate a ripetersi nel tempo e a qualunque latitudine, sebbene, come sosteneva a ragione Montale, la vita purtroppo sia, al solito, maestra di niente che ci riguardi”.

Per info:  www.comune.montevarchi.ar.it 

Immagine: Ottone Rosai, Paesaggio (1939; olio su tela, 40 x 50 cm) 

Riapre a Montevarchi la mostra dedicata a Ottone Rosai. Prorogata fino a giugno 2021
Riapre a Montevarchi la mostra dedicata a Ottone Rosai. Prorogata fino a giugno 2021


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma