Unforgettable Childhood: a Torino artisti italiani e israeliani dialogano sull'esperienza dell'infanzia


Dal 5 novembre all’8 dicembre 2019 è in programma Unforgettable Childhood – L’Infanzia indimenticabile, curata da Ermanno Tedeschi: la mostra si svolge a Torino al Polo del ’900. Sarà aperta al pubblico con ingresso gratuito dalle ore 10.00 alle ore 18.00.

Con Unforgettable Childhood – L’Infanzia indimenticabile, il Polo del ‘900 intende rispondere alle sollecitazioni dell’Unicef in vista di due importanti anniversari storici legati all’infanzia. Il 20 novembre prossimo, infatti, si celebra la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che coincide con il sessantesimo anniversario della Dichiarazione dei diritti del fanciullo, redatta dalla Società delle Nazioni già nel 1924, in seguito alle conseguenze che la Prima guerra mondiale produsse in particolare sui bambini, e approvata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, nel 1959.

Per la mostra il curatore ha coinvolto artisti italiani e israeliani affinché dialogassero fra loro sull’esperienza dell’infanzia, con la convinzione che l’arte sia uno strumento di pace che possa creare nuove e forti relazioni contro falsi stereotipi.

La sperimentazione continua dei bambini  nell’impadronirsi di tutto ciò che hanno a portata di mano trova corrispondenza nell’uso di differenti tecniche e materiali: il cucito, l’utilizzo della penna 10 colori, l’acquerello, i tessuti, il ferro, le graffette d’acciaio inox, il sughero, l’acciaio lucidato a specchio, i giornali, il nastro adesivo, il legno e la carta stagnola.

La mostra è prodotta dall’Associazione Culturale Acribia in collaborazione con il Polo de ‘900 di Torino e con il patrocinio dell’Ufficio Cultura dell’Ambasciata d’Israele in Italia. È stata realizzata con il contributo di Fondazione CRT e Camera di Commercio, con il sostegno di Banca Patrimoni Sella & C. e la sponsorizzazione della Società Reale Mutua Assicurazioni, della Fondazione De Benedetti Cherasco Onlus, di Chiusano & C. Immobiliare.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale del Polo del ’900.

Nell’immagine: David Gerstein, Bathing baby (2011), bronzo

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraUnforgettable Childhood – L’Infanzia indimenticabile
CittàTorino
SedePolo del '900
DateDal 05/11/2019 al 08/12/2019
CuratoriErmanno Tedeschi
TemiArte contemporanea

Unforgettable Childhood: a Torino artisti italiani e israeliani dialogano sull'esperienza dell'infanzia
Unforgettable Childhood: a Torino artisti italiani e israeliani dialogano sull'esperienza dell'infanzia


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Da Lee Miller al grande design del '900. Tre mostre al Museum für Gestaltung di Zurigo
Da Lee Miller al grande design del '900. Tre mostre al Museum für Gestaltung di Zurigo
A Napoli un focus sul restauro del ritratto della madre di Napoleone eseguito da Antonio Canova
A Napoli un focus sul restauro del ritratto della madre di Napoleone eseguito da Antonio Canova
Lo sport nell'antichità protagonista di una mostra al Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Lo sport nell'antichità protagonista di una mostra al Museo Archeologico Nazionale di Napoli
L'arte degli outsider protagonista della collettiva “Time to reload” a Torino
L'arte degli outsider protagonista della collettiva “Time to reload” a Torino
Gli artisti del primo Novecento illustrano il mondo dell'infanzia. Una mostra al Museo degli Innocenti
Gli artisti del primo Novecento illustrano il mondo dell'infanzia. Una mostra al Museo degli Innocenti
Gianni Berengo Gardin e la Olivetti. Una mostra per i 90 anni del fotografo
Gianni Berengo Gardin e la Olivetti. Una mostra per i 90 anni del fotografo