L'universo di Ignacio Goitia all'Instituto Cervantes di Roma


Dal 9 settembre al 30 dicembre 2020 l’Instituto Cervantes di Roma ospita la mostra L’universo di Ignacio Goitia.

Il 9 settembre 2020 riapre al pubblico, presso la Sala Dalí dell’Instituto Cervantes di Roma, la mostra L’universo di Ignacio Goitia. Dopo essere stata allestita a Bilbao, l’esposizione è visitabile nella Capitale fino al 30 dicembre 2020, riunendo diversi lavori dell’artista esposti per la prima volta in Italia.

Attraverso l’attenta messa in scena, progettata e curata dallo stesso Goitia, originario di Bilbao, lo spettatore potrà ripercorrere i diversi periodi e i temi affrontati nel corso di trent’anni di attività artistica.

Organizzata dall’Instituto Cervantes e Diputación Foral de Bizkaia, la rassegna presenta dipinti, disegni e installazioni tridimensionali. Dai suoi primi quadri dove protagoniste erano giraffe all’interno di un palazzo, alla serie dedicata alla colonizzazione e alla globalizzazione, fino all’influenza della tradizione romana. Quest’ultimo tema è presente nella maggior parte delle opere di Goitia, poiché le diverse tematiche rappresentate nelle sue opere sono ambientate in edifici architettonici costruiti secoli prima.

Il primo spazio espositivo, visibile anche dalla strada, rievoca le vetrine dei grandi magazzini, solo che qui l’artista, invece di esporre gli articoli commerciali, presenta una struttura dell’universo: una specie di quadro a tre dimensioni con personaggi tratti dai suoi lavori, in cui lo spettatore può passeggiare ed essere parte integrante dell’opera stessa, entrando in contatto con l’universo di Goitia.

Da fuori i personaggi, usciti dai quadri, sembrano tridimensionali, però percorrendola sala si scopre che le figure sono piane e dietro nere. Lo stesso quadro si trasforma in sagome nere come se si trattasse di un teatro delle ombre cinesi, legandosi così alle raffigurazioni che decorano la stanza, disegnate dall’artista in occasione della sua recente esposizione a Miami.

L’allestimento scenografico delle sale intende far comprendere meglio l’universo dell’artista: le sale sono separate da fogli dipinti come una sorta di “boiserie” (che lui stesso ha progettato) e conducono lo spettatore in un mondo in cui realtà e fantasia convivono, come accade nelle stesse opere di Ignacio Goitia.

Nei quadri dedicati al folclore basco, decontestualizzando i protagonisti e collocandoli in diverse città europee, l’artista invita il pubblico a riflettere su come la forma ancestrale di espressione di un popolo possa essere un elemento per confrontarsi con la globalizzazione.

Orari: Da mercoledì a sabato dalle ore 16 alle 20.
Ingresso gratuito. 

 

L'universo di Ignacio Goitia all'Instituto Cervantes di Roma
L'universo di Ignacio Goitia all'Instituto Cervantes di Roma


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER