Firenze, mediatori stranieri illustreranno le piante esotiche nei giardini storici della città


A Firenze un nuovo progetto di inclusione di Amir porta 18 mediatori stranieri a raccontare le piante esotiche nei giardini storici.

Come semi in viaggio: storie di migrazioni di piante e persone: è questo il titolo del progetto che prende il via il 16 giugno nei giardini storici di Firenze e che fino al 31 ottobre 2019 vedrà un gruppo di diciotto mediatori stranieri (di diverse nazionalità: arrivano da Afghanistan, Camerun, Cina, Colombia, Costa d’Avorio, Egitto, Gambia, Ghana, Guinea, Mali, Marocco, Nigeria, Pakistan, Perù, Romania, Senegal, Tunisia, Venezuela) condurre un ciclo di visite guidate per illustrare al pubblico le piante esotiche presenti nei giardini (il Giardino di Boboli, l’Orto Botanico di Firenze, l’Area archeologica di Fiesole e il Giardino della Fondazione Primo Conti di Fiesole).

Si tratta di un programma ideato da Amir | Accoglienza Musei Inclusione Relazione (un progetto sperimentale per le attività di mediazione culturale condotte da cittadini stranieri in sette musei di Firenze e Fiesole), che intende portare il pubblico a esplorare la diversità botanica e culturale delle essenze dei giardini storici, raccontate direttamente da mediatori che provengono dagli stessi paesi delle piante. Una diversità che ha reso gli orti e i giardini laboratori dove da sempre si riproducono e incrociano forme vegetali e artistiche che provengono da altri climi e da altre colture e culture. Le piante dei giardini di Firenze sono state raccolte, già in epoca storica, in diversi continenti: estremo Oriente, Africa, Sudamerica, già al tempo dei Medici. E nel corso dei secoli i coltivatori fiorentini, utilizzando spore e semi, hanno perpetuato le colture.

Questo progetto, che si inserisce nel programma dell’Estate Fiorentina, porta “una prospettiva insolita e affascinante”, dichiara Tommaso Sacchi, assessore alla cultura del Comune di Firenze, “quella dell’unione tra diversità botanica e culturale, vissuta attraverso l’apertura di giardini monumentali e scavi archeologici. Un viaggio nel tempo e nello spazio, tra culture e migrazioni, all’insegna della contaminazione e con l’apporto fondamentale di 18 mediatori culturali”.

Le visite si svolgono su prenotazione (visitare il sito www.amirproject.com per tutte le info), secondo il seguente calendario: Area archeologica di Fiesole: domenica 16 Giugno • 10:30; Giardino della Fondazione Primo Conti: sabato 22 Giugno • 16:30; Giardino di Boboli: domenica 23 Giugno • 10:00; Orto Botanico: martedì 25 Giugno • 16:00; Area archeologica di Fiesole: domenica 7 Luglio • 10:30; Giardino di Boboli: domenica 4 Agosto • 16:30; Giardino di Boboli: martedì 27 Agosto • 16:30; Area archeologica di Fiesole: domenica 1 Settembre • 10:30; Orto Botanico: venerdì 13 Settembre • 16:00; Giardino della Fondazione Primo Conti: sabato 21 Settembre • 16:30; Area archeologica di Fiesole: domenica 22 Settembre • 10:30; Orto Botanico: sabato 5 Ottobre • 16:00; Giardino di Boboli: venerdì 11 Ottobre • 10:00; Area archeologica di Fiesole: domenica 13 Ottobre • 10:30; Giardino di Boboli: giovedì 31 Ottobre • 10:00. Su richiesta si organizzano visite speciali per gruppi, associazioni, centri estivi in italiano, inglese, arabo e nelle diverse lingue madri dei partecipanti.

Il progetto è realizzato con il contributo del Comune di Firenze | Estate Fiorentina 2019, con l’adesione di Gallerie degli Uffizi, Sistema Museale | Ateneo di Firenze, Comune di Fiesole, Fondazione Primo Conti, con la consulenza di Rete Semi Rurali. Coordinamento Stazione Utopia.

Nella foto: la cerchiata del Giardino di Boboli

Firenze, mediatori stranieri illustreranno le piante esotiche nei giardini storici della città
Firenze, mediatori stranieri illustreranno le piante esotiche nei giardini storici della città


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER