La Fondazione Querini Stampalia apre le sue collezioni e mostre su prenotazione


La Fondazione Querini Stampalia a Venezia apre gratuitamente dal 23 maggio, solo nei fine settimana e su prenotazione. 

Il Museo, l’Area Scarpa, la Collezione Intesa Sanpaolo e le mostre temporanee della Fondazione Querini Stampalia di Venezia saranno aperti gratuitamente da sabato 23 e domenica 24 maggio solo i fine settimana, dalle 11 alle 17, rendendo possibile l’accesso solo a un numero limitato di visitatori. È necessaria la prenotazione

I visitatori dovranno essere muniti di dispositivi di protezione personale (guanti e mascherina) e dovranno sottoscrivere un’autocertificazione in merito a quarantena Covid-19 e temperatura corporea.

Oltre alle collezioni permanenti è possibile visitare le mostre temporanee:

Venezia 1860-2019. Fotografie dall’Archivio Graziano Arici a cura di Graziano Arici e Cristina Celegon con Barbara Poli. Oltre centoquaranta tra fotografie, originali ottocenteschi, lastre e stereoscopie, stampe digitali per offrire una memoria visiva della città.

L’Angelo degli Artisti. L’arte del Novecento e il ristorante All’Angelo a Venezia a cura di Giandomenico Romanelli e Pascaline Vatin. L’esposizione si concentra su un collezionismo che ha avuto per mecenati ristoratori. Viene indagata la storia del ristorante All’Angelo, tra Fronte Nuovo delle Arti e Peggy Guggenheim: le avventure delle Avanguardie ai tavoli di Renato e Vittorio Carrain.

Giovanni Querini Stampalia. L’uomo, l’imprenditore, il filantropo. Il Conte Giovanni, avvocato per formazione, scienziato dilettante, imprenditore ante litteram, oculato amministratore. In mostra le lettere familiari e la corrispondenza con i suoi impiegati, i mappali delle sue vaste proprietà agricole, le riviste e i libri di scienza e agronomia, restituiscono uno spaccato di questa figura dell’Ottocento. 

Nell’immagine, la Pinacoteca Querini Stampalia Ph.Credit 

La Fondazione Querini Stampalia apre le sue collezioni e mostre su prenotazione
La Fondazione Querini Stampalia apre le sue collezioni e mostre su prenotazione


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma