La Cappella degli Scrovegni in gigapixel per scoprirne i dettagli


L’intero ciclo di affreschi di Giotto della Cappella degli Scrovegni è ora in gigapixel grazie a Haltadefinzione.

L’intero ciclo di affreschi di Giotto nella Cappella degli Scrovegni di Padova è stato acquisito da Haltadefinizione con tecnologia gigapixel su concessione del Comune di Padova. Una superficie dipinta di oltre 700 metri quadrati che ha richiesto una grande campagna fotografica per un totale di 14mila scatti e un anno di lavoro per l’elaborazione delle immagini.

Ora attraverso un visore multimediale a 360° è possibile navigare tra i dettagli degli splendidi affreschi: grazie alle sofisticate tecniche di ripresa l’immagine può essere ingrandita decine di volte senza mai perdere definizione (disponibile da questo link). 

Nella Cappella degli Scrovegni, sotto un cielo stellato di oro e azzurrite si sviluppa, lungo le pareti, il ciclo di affreschi che raffigura le Storie della Vita della Vergine, le Storie della Vita di Gesù e il Giudizio Universale, in un ricco programma iconografico. La Cappella degli Scrovegni è riconosciuta in tutto il mondo come uno dei massimi capolavori dell’arte occidentale

Il visitatore potrà accedere virtualmente nella Cappella e selezionare l’affresco da scoprire in altissima definizione ed esplorare tutti i dettagli di un capolavoro unico. Una delle grandi potenzialità delle immagini in gigapixel è la possibilità di rendere visibili in modo ravvicinato anche le opere d’arte più “alte”, come nel caso di questo magnifico ciclo che nel registro superiore raggiunge quasi i 13 metri d’altezza.

"La Cappella degli Scrovegni costituisce un nuovo importante traguardo per Haltadefinizione e si inserisce nel più ampio progetto di valorizzazione e accessibilità del patrimonio culturale italiano che abbiamo iniziato nel 2007 con l’Ultima Cena di Leonardo" racconta Luca Ponzio, fondatore della tech company. “Nel 2019 abbiamo siglato con il Ministero per i beni e le attività culturali un accordo per la valorizzazione e la promozione delle collezioni statali che ha portato importanti collaborazioni con la Galleria dell’Accademia di Firenze, la Pinacoteca di Brera e le Gallerie Nazionali di Arte Antica a Roma, per la valorizzazionee il monitoraggio delle collezioni. Ora siamo molto fieri di aggiungere il capolavoro di Giotto nel nostro database che si compone di oltre 600 immagini”.

La Cappella degli Scrovegni in gigapixel per scoprirne i dettagli
La Cappella degli Scrovegni in gigapixel per scoprirne i dettagli


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma