Il MiBACT racconta i musei in linguaggio LIS


Sul canale Youtube del MiBACT sono pubblicati alcuni contributi video in linguaggio LIS per raccontare i musei.

#iorestoacasa è anche in linguaggio LIS: sul canale Youtube del MiBACT sono visibili tre contributi video nella lingua italiana dei segni per illustrare ai non udenti alcuni luoghi della cultura statali che aderiscono alla campagna La cultura non si ferma. 

Si tratta di alcuni esempi di attività volte allo sviluppo dell’accessibilità nei musei. I tre video mostrano la maschera rituale Cemì con fronte umana e retro da pipistrello indossata in particolari circostanze dai dignitari del popolo Taìno, ovvero i primi amerindi in cui si imbatté Cristoforo Colombo; gli unici esempi di statuaria nuragica esistenti, i Giganti di Mont’e Prama, scoperti in oltre 5.000 frammenti nel 1974 e ora conservati in parte al Museo Archeologico Nazionale di Cagliari e in parte al Museo Civico di Cabras; la statuaria classica conservata la Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo.

A questi link è possibile visionare i tre video in LIS: 

Museo delle Civiltà

MAN di Cagliari

Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo

 

Il MiBACT racconta i musei in linguaggio LIS
Il MiBACT racconta i musei in linguaggio LIS


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER