Tutto Van Gogh online. Musei olandesi lanciano il più grande database dell'artista


Lanciato in Olanda il progetto Van Gogh Worldwide, il più grande database digitale dell’artista: 1.000 opere censite con dettagliate informazioni e in alta risoluzione.

Tutto Van Gogh online: i due musei che detengono i due più importanti nuclei di opere di Vincent van Gogh (Zundert, 1853 - Auvers-sur-Oise, 1890), ovvero il Van Gogh Museum di Amsterdam e il Kröller Müller Museum di Otterlo, fanno squadra assieme all’RKD (l’Istituto Olandese di Storia dell’Arte) e lanciano il progetto Van Gogh Worldwide, una piattaforma di alto profilo scientifico e accademico che unisce informazioni di carattere storico-artistico, informazioni tecniche e immagini ad altissima qualità delle opere di Van Gogh.

Van Gogh Worldwide è un grande database realizzato grazie anche al contributo di partner pubblici e privati, oltre che istituti di ricerca, e porta in rete oltre mille opere di Van Gogh conservate in Olanda, tra dipinti e disegni. Per ogni opera vengono forniti molti dettagli (provenienza, storia espositiva, riferimenti nelle lettere dell’artista e nella letteratura scientifica, informazioni di carattere tecnico). Una delle principali particolarità sta proprio nei collegamenti con le lettere di Van Gogh, essenziali per comprendere la sua arte. Inoltre ogni immagine è stata acquisita in alta risoluzione e può quindi essere analizzata in tutti i singoli dettagli. E per alcune opere sono addirittura disponibili le immagini del retro della tela e le fotografie a luce radente, per apprezzare al meglio la pennellata materica di Van Gogh. Il sito web al momento è in inglese e in olandese, e fornisce anche un motore di ricerca indicizzato anche con i numeri del catalogo ragionato del pittore. La ricerca inoltre si può condurre per categoria, per soggetto, per materiale, per data.

Il database è stato costruito secondo le linee guida del Netwerk Digitaal Erfgoed (il Network olandese del patrimonio digitale): questo significa che ogni informazione in arrivo da diverse fonti è pubblicata sotto forma di link, il che facilita l’aggiornamento dei dati e garantisce agli utenti di avere sempre un prodotto aggiornato e affidabile. I promotori del progetto sottolineano inoltre che Van Gogh Worldwide è la prima piattaforma del settore museale e culturale a pubblicare i dati secondo il modello Linked Art, un modello di open data creato appositamente per descrivere oggetti artistici.

Il progetto non finisce qui: l’obiettivo è quello di inserire nel database tutte le opere di Van Gogh. La seconda fase, che riguarderà l’inserimento delle opere presenti nelle collezioni fuori dall’Olanda, comincerà nel 2021. Al momento si conoscono circa duemila opere prodotte da Van Gogh e Van Gogh Worldwide (anche per... tener fede al titolo del progetto) intende mapparle tutte.

Per chiunque volesse navigare tra le opere di Van Gogh, il sito da visitare è vangoghworldwide.org.

Immagine: Vincent van Gogh (ottobre 1888; olio su tela, 72,4 x 91,3 cm; Amsterdam, Van Gogh Museum)

Tutto Van Gogh online. Musei olandesi lanciano il più grande database dell'artista
Tutto Van Gogh online. Musei olandesi lanciano il più grande database dell'artista


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma