Firenze, dalla finestra del Museo Marino Marini si vede... Venezia


Al Museo Marino Marini di Firenze una finestra virtuale realizzata da Anotherview Collective trasporta il pubblico direttamente sul Canal Grande a Venezia. Art Gate è il progetto vincitore del Playable Museum Award.  

Da sabato 3 settembre 2022 i visitatori del Museo Marino Marini di Firenze troveranno al piano terra Art Gate, il progetto vincitore della terza edizione del Playable Museum Award, call for ideas rivolta ad architetti, designer, sviluppatori, maker, artisti, storyteller, visionari e creativi di ogni ambito che invitava a pensare e a realizzare il Museo del Futuro. Una finestra virtuale, un varco nello spazio-tempo tra le città di Firenze e Venezia, unite dall’opera di Marino Marini. Pensata e realizzata da Anotherview Collective, collettivo internazionale di artisti e designers, Art Gate trasporta il pubblico direttamente sul Canal Grande a Venezia per ammirare, in una veduta sincronizzata con l’ora reale e creata grazie alle più avanzate tecnologie 8k, l’opera L’angelo della città, realizzata proprio da Marini e posta all’ingresso della Collezione Peggy Guggenheim.

Anotherview crea “finestre nomadi digitali”, ognuna delle quali racconta un giorno in un diverso luogo del mondo. Le finestre di Anotherview sono state esposte in fiere e mostre internazionali, come Art Basel Design Miami a Miami e Basilea, PAD London e Jingart in Cina.

“Dal 2016 il nostro studio costruisce pannelli e finestre interattive”, racconta Marco Tabasso del collettivo, “che proiettano gli spettatori in un luogo altro. Queste installazioni raccontano la vita di un giorno da qualche parte nel mondo, in quello che è un ibrido tra arte e design. La finestra, intesa come struttura, è un elemento che fa da filtro tra la vita pubblica e quella privata, ci permette di guardare all’esterno, immaginando scene quotidiane, luoghi e persone, ed è in grado perfino di influenzare il nostro umore tramite ciò che osserviamo. Siamo partiti da questo concetto per far sì che il visitatore venisse proiettato in un altrove, con la possibilità di assistere per un’intera giornata alla vita che si sta svolgendo in una città lontana centinaia di chilometri da quella in cui si trova. In questo modo la stanza che ospita l’installazione si trasforma in un luogo metafisico”.

“L’installazione riveste anche una valenza di tipo archivistico, perché cristallizza un momento specifico della vita che si sta svolgendo in altro luogo, che magari tra qualche decennio sarà profondamente diverso da come lo vediamo oggi. Questo è molto importante, soprattutto per conservare la memoria di specifiche aree del mondo che rischiano di scomparire”, spiega Tabasso.

Obiettivo del Playable Museum Award, iniziativa lanciata dal Museo Marino Marini, è rivoluzionare la connessione tra persone, opere e istituzione museale attraverso tecnologia, innovazione e con uno sguardo al mondo del digitale. In palio ogni anno un grant da 10mila euro, oltre al supporto per lo sviluppo dell’idea.

“Siamo stati conquistati da questa proposta che abbina tecnologia e immaginazione”, ha commentato Patrizia Asproni, presidente del Museo Marino Marini. “Art Gate, come lo Stargate del celebre film, permette di accedere a un luogo altro, ad un’altra dimensione. È una finestra che in modo straniante collega istantaneamente due diversi punti dello spazio-tempo. In un mondo che si sta trasferendo sul Metaverso, è il varco che permette di osservare l’altroquando”.

Attualmente è già attiva la nuova call per il 2022: la partecipazione è aperta e l’unico limite è l’immaginazione. Per candidare la propria idea è sufficiente aderire al bando sul sito internet del museo. C’è tempo fino al 31 ottobre 2022.

Per info www.museomarinomarini.it/playable

Firenze, dalla finestra del Museo Marino Marini si vede... Venezia
Firenze, dalla finestra del Museo Marino Marini si vede... Venezia


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE