Un palinsesto social per trascorrere ogni giorno in compagnia di Peggy Guggenheim


La Collezione Peggy Guggenheim propone un articolato palinsesto social settimanale. La direttrice legge brani dall’autobiografia di nonna Peggy. 

Da oltre tre settimane, la Collezione Peggy Guggenheim prosegue sui suoi canali social la diffusione dei suoi contenuti e la sua storia con l’intento di arrivare a un pubblico ampio ed eterogeneo. 

Oltre alla campagna #iorestoacasa, il museo propone un articolato palinsesto social: #LArteResiste, #MySweetQuarantine, progetto social lanciato dallo scrittore e influencer Paolo Stella, a cui il museo aderisce con gli Art Talk, e l’internazionale #MuseumFromHome, adottato a livello globale da numerose sedi museali. 

Inoltre ogni settimana il pubblico riceverà una newsletter, alla quale è possibile iscriversi gratuitamente per rimanere aggiornato sulle attività della Collezione Peggy Guggenheim, e quotidianamente il museo sarà presente sulle piattaforme Facebook, Instagram, Twitter e LinkedIn attraverso presentazioni virtuali dedicate ai capolavori della collezione, brevi tutorial che porteranno nelle case i Kids Day la domenica alle ore 15, podcast sulla vita di Peggy Guggenheim, Art Quiz per tenere allenata la mente e la propria conoscenza della storia dell’arte.

Di seguito, la programmazione settimanale. Si parte ogni lunedì con "Lo sapevate che...“, rubrica dedicata ad aneddoti e curiosità poco noti su alcune opere in collezione o su Peggy Guggenheim, e con ”Voice your Choice", dove sarà il pubblico sarà chiamato a scegliere un’opera della collezione da far raccontare al museo.
Gli stagisti del museo proporranno ogni martedì brevi Art Talk, pillole video per approfondire un’opera e il suo autore, mentre in serata il pubblico verrà coivolto in Art Quiz sulle stories dell’account Instagram: domande a risposta multipla dedicate alla storia dell’arte del Novecento. Ogni mercoledì lo staff condividerà un’immagine e un pensiero legato al museo e in serata verrà riproposta la rubrica "Voice your Choice". il giovedì torneranno gli stagisti che racconteranno con foto creative il loro punto di vista, mentre in serata appuntamento con gli Art Quiz.
Novità per il venerdì: sull’account SoundCloud del museo sarà possibile ascoltare brani in italiano e in inglese tratti dall’autobiografia di Peggy Guggenheim, intitolata Una vita per l’arte. Sarà la direttrice della Collezione, Karole P.B. Vail, nonché nipote di Peggy, a leggere i brani in inglese scelti.
Ogni sabato si approfondiranno i contenuti legati alla mostra Migrating Objects attraverso immagini e interventi video di vari membri del comitato curatoriale; infine, la domenica sarà dedicata ai più piccoli con i Kids Day: in questo modo l’attività didattica proseguirà virtualmente grazie a brevi tutorial che permetteranno ai bambini di mantenere viva la pratica artistica, partendo dalle opere della collezione. 

Ph.Credit Matteo de Fina

Un palinsesto social per trascorrere ogni giorno in compagnia di Peggy Guggenheim
Un palinsesto social per trascorrere ogni giorno in compagnia di Peggy Guggenheim


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER