Torino, il Polo del '900 dedica un nuovo format a cinque donne rivoluzionarie del Novecento


9cento Storie | Donne che cambiano il mondo è il nuovo format, tra digitale e reale, del Polo del ’900 di Torino. Protagoniste cinque donne rivoluzionarie del Novecento.

Il Polo del ’900 di Torino lancia un nuovo format di approfondimento, tra digitale e reale, dedicato a cinque donne rivoluzionarie

9cento Storie | Donne che cambiano il mondo, questo il titolo scelto, racconta Rosa Luxemburg, Hannah Arendt, Elsa Morante, Adriana Zarri e Rita Levi Montalcini. "Le cinque figure che verranno raccontate, anche dal lato più intimo e meno conosciuto, in un parallelismo con l’oggi, sono cinque donne che hanno rivoluzionato la politica, la scienza, la teologia, la letteratura, la filosofia. L’idea alla base di 9cento Storie è quella di riattraversare il Secolo breve dalla prospettiva dei punti di svolta, quando la storia fa un passo in avanti, attraverso le idee, le culture, i valori, le persone" ha dichiarato Pietro Polito, direttore del Centro studi Piero Gobetti.

Il progetto, a cura del Centro studi Piero Gobetti con l’Istituto di studi storici Gaetano Salvemini, la Fondazione Vera Nocentini, la Fondazione Donat-Cattin e l’Unione Culturale Franco Antonicelli, ha preso il via il 2 ottobre e si svilupperà in cinque settimane, fino al 17 dicembre. Per ciascuna protagonista, un video e un podcast (sui canali social del Polo) anticipano una lecture serale di approfondimento con esperti e ospiti a confronto. La prima lecture, che si è tenuta l’8 ottobre, è stata dedicata a Rosa Luxemburg (Zamosc 1871 - Berlino 1919). Gli appuntamenti continuano con Rita Levi Montalcini(Torino 1909 - Roma 2012) “la piccola signora dalla volontà indomita e dal portamento di una principessa” come la descrive Primo Levi (21 ottobre); Adriana Zarri (San Lazzaro di Savena 1919 – Strambino 2020), la teologa, pensatrice e visionaria (5 novembre); Elsa Morante(Roma 1912 - Roma 1985), “lo scrittore” (3 dicembre) e Hannah Arendt(Hannover 1906 - New York 1975), tra politica e filosofia (17 dicembre).

“Grazie alle competenze degli Enti Partner e alla contaminazione con il digitale, il Polo propone un format ibrido di grande qualità da seguire in Via del Carmine, 14 o sui canali social del Polo. Ci rivolgiamo così a un pubblico più ampio per diffondere nuove chiavi di lettura legate alla vita di queste donne e continuare a trarne ispirazione per l’attualità, affrontando alcuni temi come partecipazione, lavoro, diritti, pensiero critico” ha commentato Alessandro Bollo, direttore del Polo del ’900.

Gli eventi si terranno al Polo del ’900 su prenotazione al sito www.polodel900.it e in diretta streaming sulla pagina Facebook @ilpolodel900.

Torino, il Polo del '900 dedica un nuovo format a cinque donne rivoluzionarie del Novecento
Torino, il Polo del '900 dedica un nuovo format a cinque donne rivoluzionarie del Novecento


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER