Stretching ispirato alle opere d'arte. L'idea social dei Musei Civici di Jesi


Un’originale proposta quella dei Musei Civici di Jesi: combinare l’arte allo stretching per riattivare mente e corpo. 

Palazzo Pianetti, sede dei Musei Civici di Jesi, propone lo Stretching ad arte: i numerosi dipinti presenti nella collezione, molti dei quali di Lorenzo Lotto, ispirano infatti posizioni e movimenti posturali

Parte proprio da quest’idea l’originale iniziativa. Tutti i lunedì mattina sarà condiviso sui canali social del Palazzo un video con una serie di esercizi ispirati alla posizione e ai movimenti delle opere d’arte. 

Gli esercizi per riattivare mente e corpo saranno condotti da Silvia Donati, giovane insegnante di storia dell’arte e ballerina: infatti, mentre esegue lo stretching davanti al dipinto scelto, la sua voce racconterà e descriverà l’opera, in una particolare combinazione tra arte e sport. Protagonista della prima puntata è stata la Santa Lucia di Lorenzo Lotto

Inoltre quattro giovani del servizio civile attivi nel museo, i Pianetti’s Friends, organizzano una serie di appuntamenti fissi e interattivi, quali dirette guidate, approfondimenti, curiosità, quiz, premi, challenge e tanto altro, perché “i musei non sono bui e noioso, ma spesso sono luoghi accoglienti e familiari, pieni di meraviglia e divertimento”. 

Stretching ispirato alle opere d'arte. L'idea social dei Musei Civici di Jesi
Stretching ispirato alle opere d'arte. L'idea social dei Musei Civici di Jesi


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER