Come invitare i visitatori a indossare guanti e mascherina? Trasformandoli in ladri...di storie! L'idea di Villa Bernasconi


Il Museo di Villa Bernasconi a Cernobbio, sul Lago di Como, riapre ai visitatori l’1 giugno e li trasforma in ladri...di storie!

Come fare rispettare le misure di sicurezza che prevedono l’utilizzo di guanti e mascherina? Trasformando i visitatori in ladri... di storie. È il gioco adottato dal Museo di Villa Bernasconi a Cernobbio che riaprirà al pubblico lunedì 1 giugno

Un ladro ad hoc infatti deve introdursi in casa indossando i guanti per non lasciare impronte e muoversi tra una stanza e l’altra con il volto coperto da una maschera, facendo attenzione a non superare le strisce di delimitazione: attraverso un semplice storytelling il rispetto delle norme di igiene e di sicurezza diventa così un gioco. 

Obbligatoria la prenotazione della visita online, attraverso il sito www.villabernasconi.eu. L’ingresso alla sede museale sarà contingentato, fino a un massimo di otto persone all’ora. Disponibile inoltre una app da scaricare sul proprio device personale.

Fino al 20 settembre 2020 la Villa ospita la mostra Fiori narrati che presenta opere realizzate da celebri pittori e illustratori a cavallo tra Otto e Novecento. Tra i capolavoi esposti, la grande e rara litografia su tela Les fleurs di Alphonse Mucha, compiuta nel 1894 per Home Decor, proveniente dalla collezione della Fondazione Arte Nova. Dialogano con l’opera tre litografie su carta, di una serie di quattro, realizzate nel 1898 da Mucha che raffigurano donne con fiori: il garofano, l’iris e la rosa.

Esposta anche una litografia su carta di Paul Berthon, dal titolo Les bulles de neiges, influenzata da Eugène Grasset nello stile. Completano il percorso espositivo quattro litografie su carta di Elisabeth Sonrel del 1901 raffiguranti i fiori d’acqua, di campo, di montagna e di serra.

Alla collezione della Fondazione Arte Nova appartiene un leggio degli anni Venti in radica di noce intarsiato con figura di donna neoclassica stilizzata, mentre è dell’ebanista Eugenio Quarti il salottino in legno di mogano collocato ai piedi dello scalone della Villa. 

Orari: Venerdì, sabato, domenica, lunedì e festivi dalle 10 alle 18. Prenotazione obbligatoria. La durata della visita sarà di un’ora. Il biglietto darà diritto a una successiva visita gratuita senza limiti orari appena l’emergenza lo consentirà. Sarà possibile acquistare un abbonamento Ospite per un anno valido fino al 31 dicembre 2021 al prezzo di 10 euro anziché 15 euro. 

Biglietto unico 5 euro. Gratuito per minori di 14 anni, over 75, cernobbiesi. 

Come invitare i visitatori a indossare guanti e mascherina? Trasformandoli in ladri...di storie! L'idea di Villa Bernasconi
Come invitare i visitatori a indossare guanti e mascherina? Trasformandoli in ladri...di storie! L'idea di Villa Bernasconi


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

NEWSLETTER