Restaurata per la prima volta nella sua interezza la Cappella Cornaro con l'Estasi di Santa Teresa


Si è concluso il restauro dell’intera Cappella Cornaro in Santa Maria della Vittoria a Roma. Custodisce l’Estasi di Santa Teresa d’Avila, capolavoro di Gian Lorenzo Bernini.

È terminato il restauro completo di una delle cappelle più belle della storia dell’arte, la Cappella Cornaro nella chiesa di Santa Maria della Vittoria a Roma. La cappella custodisce l’Estasi di Santa Teresa d’Avila di Gian Lorenzo Bernini, capolavoro barocco che il celebre artista realizzò tra il 1645 e il 1652. 

Il restauro è stato realizzato dalla Soprintendenza Speciale di Roma, a cui è stato preceduto un accurato studio preliminare. Si è trattato di un intervento che ha coinvolto l’intera cappella, come spiega Daniela Porro, Soprintendente Speciale di Roma, in occasione del quale si è compiuto uno studio e un approfondimento del capolavoro che hanno rivelato dettagli del processo della sua realizzazione. Un intervento complesso per la varietà dei materiali utilizzati da Bernini. “L’intervento si è reso necessario per risolvere alcune criticità non affrontate nel corso dei restauri precedenti”, spiega il direttore scientifico del progetto, Mariella Nuzzo. “In particolare, all’interno del tabernacolo è stata riposizionata la vetrata che irradia il gruppo scultoreo con santa Teresa e l’Angelo e sono stati restaurati gli stucchi del cupolino. Occasione preziosa anche per verificare le condizioni della complessa decorazione del registro superiore, che ha portato a un importante lavoro di consolidamento e pulitura della sontuosa nuvola tridimensionale sulla quale Abbatini ha raffigurato l’Empireo, dei riquadri con le storie della Santa e degli angeli dell’arcone”. 

Il restauro con i lavori di pulitura e di consolidamento è durato sette mesi ed è costato 100mila euro; è la prima volta che è stata restaurata la cappella nella sua interezza. 

“Sono state restaurate tutte le parti della cappella. Ciò consente una rilettura della concezione armoniosa di Bernini, una concezione che comprende tutte le arti: architettura, pittura, scultura, rappresentazione scenica, illuminazione artistica. Nella cappella non c’è soltanto la scultura dell’Estasi di Santa Teresa, ma anche tutto il suo insieme. È una vera e propria scena teatrale”, ha commentato Daniela Porro. 

Nell’immagine, la Cappella Cornaro. Ph.Credit

Restaurata per la prima volta nella sua interezza la Cappella Cornaro con l'Estasi di Santa Teresa
Restaurata per la prima volta nella sua interezza la Cappella Cornaro con l'Estasi di Santa Teresa


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Prezioso manoscritto miniato del Tre-Quattrocento torna a Saluzzo dopo 600 anni
Prezioso manoscritto miniato del Tre-Quattrocento torna a Saluzzo dopo 600 anni
Storia della tavola di Jacopo del Sellaio sequestrata dai nazisti e ritrovata dopo 80 anni
Storia della tavola di Jacopo del Sellaio sequestrata dai nazisti e ritrovata dopo 80 anni
Importante dipinto del Seicento fiorentino scoperto in una chiesa di un sobborgo di New York
Importante dipinto del Seicento fiorentino scoperto in una chiesa di un sobborgo di New York
Milano, raro dipinto di Marco d'Oggiono rubato settant'anni fa torna alla Pinacoteca Ambrosiana
Milano, raro dipinto di Marco d'Oggiono rubato settant'anni fa torna alla Pinacoteca Ambrosiana
Palermo, trittico del XV secolo di Palazzo Abatellis restaurato in diretta streaming
Palermo, trittico del XV secolo di Palazzo Abatellis restaurato in diretta streaming
Assisi, la vela di San Francesco è in stato critico: le servono un restauro e l'aiuto di tutti
Assisi, la vela di San Francesco è in stato critico: le servono un restauro e l'aiuto di tutti