Genova, a Palazzo Reale un nuovo allestimento per le Metamorfosi di Filippo Parodi


Dal 30 marzo al 10 luglio, le quattro Metamorfosi, capolavoro barocco di Filippo Parodi, saranno esposte al pubblico in un nuovo allestimento a Palazzo Reale, Genova.

Un nuovo allestimento per le Metamorfosi di Filippo Parodi (Genova, 1630 - 1702), il grande scultore del Barocco genovese, conservate a Palazzo Reale a Genova. Da mercoledì 30 marzo a domenica 10 luglio 2022, le quattro sculture, meglio che raffigurano Venere, Adone, Clizia e Giacinto, capolavori di Filippo Parodi (1630-1702), sono state infatti riallestite secondo un progetto ideato dall’architetto Giovanni Tironi, che permetterà di scoprirle a tutto tondo, in una visione inedita.

Dal 1726 poste su quattro piedistalli nella Galleria degli Specchi, come approfondimento del progetto Superbarocco e come sezione della rassegna cittadina I protagonisti. Capolavori a Genova tra 1600 e 1750, vengono per la prima volta collocate nella Sala del Veronese, con l’obiettivo di suggerire una disposizione circolare attorno a un elemento centrale seconda una prospettiva e un’idea rinnovata. Soltanto in due occasioni le quattro opere erano scese dai loro basamenti, nel 1942 per essere ricoverate nel cosiddetto deposito marmi, al piano interrato del palazzo, per sfuggire ai bombardamenti aerei e di nuovo nel 1992 quando furono esposte nel Salone da Ballo, in occasione della mostra Genova nell’età barocca.

Tra le opere più celebri della produzione dell’artista, le quattro figure sono certamente nate in gruppo, all’inizio degli anni Ottanta e in ogni caso prima del 1683, anno del trasferimento di Filippo Parodi in Veneto. Riassumono alcuni dei caratteri fondativi del Barocco a Genova, mostrando la forza dei modelli berniniani studiati da Filippo durante i suoi due lunghi soggiorni romani, ma si saldano alla dimora genovese che tuttora le conserva e per la quale, con ogni probabilità, furono concepite. Anche per questo sono state scelte per rappresentare uno dei protagonisti della stagione artistica più celebrata della storia dell’arte genovese, all’interno di una rassegna nata allo scopo di esaltare proprio questo tratto distintivo del patrimonio della capitale dell’antica Repubblica marinara, città di straordinari palazzi patrizi e di collezioni d’arte di primissimo piano.

Mercoledì 30 marzo 2022, alle ore 16:30, Luca Leoncini, direttore delle collezioni del Museo di Palazzo Reale, condurrà una speciale e specifica visita guidata per sancire l’apertura di questo importante nuovo allestimento, che darà ulteriore pregio alle collezioni della dimora patrizia. Per partecipare è necessario prenotarsi all’email realeticket@wticket.it, mostrare il Super Green Pass e indossare la mascherina Ffp2. La mostra, compresa nel percorso espositivo, sarà visitabile con il biglietto del museo (dal 1° aprile 2022 biglietto unico con le Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola a 10,00€). Se in possesso del biglietto della mostra La forma della meraviglia di Palazzo Ducale o di un biglietto di una delle altre sedi della rassegna I protagonisti (Musei di Strada Nuova, Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti, Museo Diocesano, Palazzo Lomellino di Strada Nuova) l’ingresso al solo Palazzo Reale sarà a 5,00€.

Nella foto, la Venere di Filippo Parodi

Genova, a Palazzo Reale un nuovo allestimento per le Metamorfosi di Filippo Parodi
Genova, a Palazzo Reale un nuovo allestimento per le Metamorfosi di Filippo Parodi


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Importante ritrovamento in un quartiere di Napoli: riemerge dipinto di Massimo Stanzione
Importante ritrovamento in un quartiere di Napoli: riemerge dipinto di Massimo Stanzione
Assisi, la vela di San Francesco è in stato critico: le servono un restauro e l'aiuto di tutti
Assisi, la vela di San Francesco è in stato critico: le servono un restauro e l'aiuto di tutti
Spoleto, riunito ed esposto per la prima volta il trittico del Maestro della Madonna Straus
Spoleto, riunito ed esposto per la prima volta il trittico del Maestro della Madonna Straus
Parte il restauro dei due dipinti di Giambattista Tiepolo più grandi al mondo
Parte il restauro dei due dipinti di Giambattista Tiepolo più grandi al mondo
Un importante dipinto di Caroto mai esposto va in mostra a Verona
Un importante dipinto di Caroto mai esposto va in mostra a Verona
Va in asta da Sotheby's il Vir Dolorum di Sandro Botticelli. Stima: 40 milioni di dollari
Va in asta da Sotheby's il Vir Dolorum di Sandro Botticelli. Stima: 40 milioni di dollari