MAXXI e Museion collaborano per la valorizzazione degli artisti del territorio altoatesino


In mostra al MAXXI di Roma i vincitori della prima edizione del Premio Piero Siena Preis, volto a valorizzare le artiste e gli artisti attivi sul territorio altoatesino nel corso degli ultimi venticinque anni. 

Da sabato 1 ottobre a venerdì 7 ottobre 2022 sono in mostra al MAXXI di Roma i vincitori della prima edizione del Premio Piero Siena Preis, promosso dall’Ufficio Cultura della Ripartizione Cultura Italiana della Provincia, che valorizza le artiste e gli artisti attivi sul territorio altoatesino nel corso degli ultimi venticinque anni. Il Premio avrà cadenza biennale e intende offrire nuove e concrete opportunità alle artiste e agli artisti del territorio altoatesino, valorizzandone la creatività e le potenzialità. Obiettivo principale è tuttavia offrire un accesso alle grandi istituzioni culturali. Per l’edizione 2022 il premio offre l’opportunità di entrare nelle collezioni di un grande museo nazionale e di altri importanti musei le cui attività si concentrano sull’arte moderna e contemporanea: una prospettiva rivolta al futuro dei protagonisti della cultura visuale del territorio attraverso nuove forme di committenza pubblica e di promozione dell’arte figurativa locale al di fuori dei confini territoriali. La presentazione ufficiale dei vincitori e delle opere presso il MAXXI di Roma è prevista il 29 settembre 2022.

Il primo premio è stato assegnato all’artista Nicolò Degiorgis la cui opera, Mare Vostrum, entrerà a far parte della Collezione MAXXI; si aggiudicano poi il secondo e il terzo premio Silvia Hell, con la scultura Voci di Corridoio, e Claudia Corrent, con la serie di fotografie Neanche il futuro purtroppo è più quello di una volta. Le loro opere avranno accesso alla collezione permanente di Museion – Museo di arte moderna e contemporanea di Bolzano. Premiato anche con una menzione speciale l’artista Egeon.

La prima edizione del Premio ha permesso di osservare e approfondire il panorama artistico dell’Alto Adige attraverso l’analisi del percorso, originale e distintivo, di un ampio gruppo di artiste e artisti.

Il premio è intitolato a Piero Siena: pittore, autore, critico, storico dell’arte, manager, corridore, organizzatore instancabile, fondatore di Museion. Personalità che ha saputo lasciare una profonda impronta nella vita culturale altoatesina. La sua visionarietà e determinazione sono state risolutive per dare vita a progetti di grande respiro come Museion, il Museo di arte moderna e contemporanea di Bolzano, e per avviarne in modo solido la collezione. Il Premio è dunque un omaggio a un protagonista del XX secolo che ha fatto dell’amore per l’arte e del pensiero libero l’impegno di una vita.

“Piero Siena”, ha sottolineato il direttore del Dipartimento Cultura Italiana Antonio Lampis, “apparteneva a quella ristrettissima schiera di uomini il cui carisma si trasformava in insegnamento, capace di incidere nella vita di chi li incontra la sua sete di capire non si è mai fermata. Era imbattibile nella comunicazione, nel trovare il titolo fulminante, nello scoprire i giovani talenti. Chi ha lavorato con lui si è poi affermato, sapeva puntare sui giovani con la sicurezza di aver scoperto la qualità e non sbagliava”.

“Grazie a questo Premio”, ha aggiunto Bart van der Heide, direttore di Museion, “abbiamo non solo modo di rafforzare la scena artistica locale, ma anche di intensificare la collaborazione fra istituzioni come il MAXXI e Museion. Queste relazioni sono importanti per far crescere la consapevolezza del valore della comunità artistica altoatesina a livello nazionale e internazionale”.

Per maggiori informazioni sul Premio: provincia.bz.it/premiopierosiena

Progetto della Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige, Ripartizione Cultura italiana Ufficio Cultura. In collaborazione con MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo e Museion – Museo d’arte moderna e contemporanea, Bolzano.

MAXXI e Museion collaborano per la valorizzazione degli artisti del territorio altoatesino
MAXXI e Museion collaborano per la valorizzazione degli artisti del territorio altoatesino


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Vicenza, vanno all'asta quadri della Banca Popolare. Il caso in Parlamento
Vicenza, vanno all'asta quadri della Banca Popolare. Il caso in Parlamento
Un “nuovo” Raffaello agli Uffizi: la riscoperta di un disegno dimenticato dell'Urbinate
Un “nuovo” Raffaello agli Uffizi: la riscoperta di un disegno dimenticato dell'Urbinate
Firenze, nel Duomo al via il restauro degli affreschi con Giovanni Acuto e Niccolò da Tolentino
Firenze, nel Duomo al via il restauro degli affreschi con Giovanni Acuto e Niccolò da Tolentino
Roma, in questa strada nascerà una grande opera di street art con i nomi di 36.570 migranti morti nel Mediterraneo
Roma, in questa strada nascerà una grande opera di street art con i nomi di 36.570 migranti morti nel Mediterraneo
È Assange il protagonista della settima edizione del Padiglione Internet
È Assange il protagonista della settima edizione del Padiglione Internet
Firenze, via al restauro del capolavoro del Beato Angelico: si lavora sulla Pala di Bosco ai Frati
Firenze, via al restauro del capolavoro del Beato Angelico: si lavora sulla Pala di Bosco ai Frati