Una nuova illuminazione per il Crocifisso di Santo Spirito di Michelangelo


Il Crocifisso di Santo Spirito di Michelangelo è stato dotato di una nuova illuminazione per valorizzarlo. Il progetto finanziato da Comune e Cassa di Risparmio di Firenze.

Un progetto di illuminazione per valorizzare il Crocifisso di Michelangelo e la sagrestia del Sangallo all’interno della Basilica di Santo Spirito a Firenze verrà realizzato con un finanziamento di 60mila €, 53mila dei quali versati dalla Banca Cassa di Risparmio Firenze, mentre il resto sarà a carico dell’Amministrazione comunale.

Dopo essere stato ricollocato al centro della sagrestia (ne avevamo parlato qui), adesso il Crocifisso riceverà una nuova illuminazione con nuove sorgenti luminose a led che sostituiranno quelle attuali. Questa nuova illuminazione non solo sarà funzionale, ma svolgerà anche il compito di creare accenti sui punti focali dell’ambiente interno alla sagrestia senza alterare l’equilibrio dell’ambiente.
L’assessore Cecilia Del Re lo ha definito "un bellissimo progetto che permetterà di valorizzare un tesoro nascosto come il Crocifisso realizzato da Michelangelo in età giovanile. Un modo per dare luce all’opera di un giovane e illustre artigiano dell’Oltrarno della fine del ’400, che siamo sicuri ricadrà su tutto il Quartiere, le sue botteghe e i suoi artigiani, suscitando l’interesse per il dolcissimo volto del Cristo dell’Oltrarno".

Luca Severini, direttore generale di Banca Cr Firenze, ha commentato: “Per Intesa Sanpaolo, Gruppo di cui Banca Cr Firenze fa parte, questo intervento rappresenta una conferma del suo costante impegno a favore del territorio e di tutti quei valori che fino ad oggi hanno orientato le sue scelte. E la cultura è uno dei principali legami che Intesa Sanpaolo vuole continuare a coltivare con costanza e determinazione".

Una nuova illuminazione per il Crocifisso di Santo Spirito di Michelangelo
Una nuova illuminazione per il Crocifisso di Santo Spirito di Michelangelo


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER