Solo un pazzo può aver dipinto l'Urlo. Fu Munch stesso a scriverlo sul dipinto


Nuova scoperta sull’Urlo di Munch: fu l’artista stesso a scrivere sul dipinto che solo un pazzo avrebbe potuto dipingere quel quadro. 

Su uno dei più famosi dipinti al mondo, l’Urlo di Munch, c’è una piccola scritta a matita, precisamente nell’angolo in alto a sinistra, che dichiara che quel quadro “può essere stato dipinto solo da un pazzo”. L’origine e l’autore della scritta, aggiunta sul colore dopo che l’opera era già stata terminata, sono sempre stati un mistero: un atto di vandalismo compiuto da un’osservatore indignato o una scritta compiuta dallo stesso Munch?

In occasione del suo futuro trasferimento nel nuovo Museo Nazionale della Norvegia, che sarà inaugurato nel 2022 a Oslo, il dipinto originale eseguito da Edvard Munch nel 1893 è stato sottoposto a ricerche e studi approfonditi e, dopo anni di ipotesi sulla questione, i curatori del museo norvegese hanno scoperto che la scritta è stata compiuta proprio da Munch in persona

La scoperta è stata resa possibile grazie all’utilizzo della tecnologia a infrarossi attraverso cui si è potuto analizzare la grafia per poi confrontarla con gli appunti e le lettere di Munch. 

Mai Britt Guleng, curatore del Museo Nazionale norvegese, afferma: “La scrittura è senza dubbio di Munch. La scrittura stessa, così come gli eventi avvenuti nel 1895, quando Munch mostrò il dipinto per la prima volta in Norvegia, puntano verso la stessa direzione”. 

Si pensa che l’artista abbia scritto quella frase sull’opera nel 1895, quando il dipinto è stato esposto per la prima volta nella sua Oslo (che all’epoca si chiamava ancora Christiania). L’opera aveva provocato infatti molte critiche e speculazioni pubbliche sullo stato mentale dell’artista: nel corso di una serata presso l’Associazione degli studenti, a cui Munch probabilmente era presente, il giovane studente di medicina Johan Scharffenberg aveva messo in dubbio la salute mentale del pittore, affermando che i suoi dipinti dimostravano che non era sano di mente. È probabile che Munch abbia aggiunto dunque la scritta nel 1895, o subito dopo, in risposta al giudizio sul suo lavoro: si sentì infatti molto ferito dalle accuse. 

I visitatori potranno vedere personalmente la scritta quando il dipinto sarà esposto nel nuovo Museo Nazionale di Oslo: l’Urlo sarà infatti esposto insieme alle opere più iconiche di Munch nella nuova sala dedicata all’artista.

“La nuova scoperta aggiunge molto all’arte di Munch. Ogni volta che esaminiamo le sue opere, emergono nuove risposte e prospettive” afferma il direttore del Museo Nazionale Karin Hindsbo.

Immagine: Edvard Munch, L’Urlo, dettaglio (1893; 91 x 73,5 cm; Oslo, Nasjonalmuseet)

Solo un pazzo può aver dipinto l'Urlo. Fu Munch stesso a scriverlo sul dipinto
Solo un pazzo può aver dipinto l'Urlo. Fu Munch stesso a scriverlo sul dipinto


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma