Jan van Eyck conosceva molto bene la musica. La polifonia nel Polittico dell'Agnello Mistico


Visitflanders racconta in un podcast la storia della musica attraverso uno dei capolavori di Jan van Eyck: il Polittico dell’Agnello Mistico.

Gli studiosi affermano che Jan van Eyck conosceva molto bene la musica: nei suoi dipinti rappresentò strumenti, spartiti, e talvolta le espressioni dei volti dei cantori sembrano far udire la musica raffigurata nell’immagine.

Visitflanders presenta un nuovo podcast, disponibile gratuitamente su Spreaker, dal titolo I colori e i suoni di Van Eyck: questo conduce all’interno della storia della musica attraverso il capolavoro del fiammingo, il Polittico dell’Adorazione dell’Agnello Mistico. Il coro di voci bianche, con le fronti aggrottate per la concentrazione, gli sguardi a metà tra spartito e direttore, canta sulle note dell’organo. I musicologi si sono soffermati a lungo si sono soffermati sullo studio del coro di angeli nel Polittico, affermano con sicurezza che ci troviamo di fronte a una polifonia. Gli angeli stanno cantando la stessa nota, ma stanno modulando diverse voci: la posizione delle bocche permette di individuare soprani, contralti, tenori e bassi.

Fino al XVI secolo, le Fiandre rappresentano la culla della polifonia vocale sacra e profana e della scuola musicale borgognona: uno dei primi esempi di scuola compositiva nella storia della musica occidentale. Tra Bruges, Anversa e Cambrai, oggi in territorio francese, nascono infatti le prime cappelle musicali, da cui la definizione di ’coro a cappella’. 

In occasione dell’anno dedicato a Jan Van Eyck, nelle Fiandre è stato commissionato al celebre compositore estone Arvo Part un Agnus Dei per coro e organo, che sarà eseguito a settembre da uno degli ensemble più famosi al mondo: il Collegium Vocale di Gent.

Il podcast (disponibile a questo link) rientra nel ciclo di podcast relizzato da Piano P. Un racconto che alterna alla voce narrante in dialogo con l’artista quelle di molti personaggi.

Nell’immagine: Jan Van Eyck, Polittico dell’Agnello Mistico, dettaglio coro (Gent, Sint-Baafskathedraal). Ph. Credit Hugo Maertens-Lukasweb

 

Jan van Eyck conosceva molto bene la musica. La polifonia nel Polittico dell'Agnello Mistico
Jan van Eyck conosceva molto bene la musica. La polifonia nel Polittico dell'Agnello Mistico


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


I tagli di Fontana... alla sanità. L'opera di street art affissa all'ospedale Covid di Milano
I tagli di Fontana... alla sanità. L'opera di street art affissa all'ospedale Covid di Milano
Capodimonte, Calatrava realizzerà porcellane con gli studenti per la riapertura della Chiesa di San Gennaro
Capodimonte, Calatrava realizzerà porcellane con gli studenti per la riapertura della Chiesa di San Gennaro
Un museo virtuale con le opere di Raffaello di tutto il mondo. Musement lancia Raffaello500
Un museo virtuale con le opere di Raffaello di tutto il mondo. Musement lancia Raffaello500
Gli street artist di tutto il mondo presentano il primo colouring book mondiale della street art
Gli street artist di tutto il mondo presentano il primo colouring book mondiale della street art
Pisa si arricchisce di un prezioso ritratto di Artemisia Gentileschi, creato da Simon Vouet: l'opera acquistata per Palazzo Blu
Pisa si arricchisce di un prezioso ritratto di Artemisia Gentileschi, creato da Simon Vouet: l'opera acquistata per Palazzo Blu
Firenze, una nuova illuminazione per la Cappella dei Magi con gli affreschi di Benozzo Gozzoli
Firenze, una nuova illuminazione per la Cappella dei Magi con gli affreschi di Benozzo Gozzoli