Aste: appuntamenti e occasioni per tutti nei prossimi giorni (23 ott - 15 nov)


Finestre sull’Arte dedica un appuntamento fisso al mondo delle aste. Oggetti da non perdere dalle aste in Italia. Dal 23 ottobre al 15 novembre.

Diamo il via oggi, su Finestre sull’Arte, a un appuntamento fisso che intende portare i nostri lettori alla scoperta del mondo delle aste: all’incirca ogni venti giorni proporremo le più interessanti aste del panorama nazionale, con segnalazioni dei lotti più interessanti disponibili presso le case d’asta più riconosciute tra quelle operanti in Italia, oltre che dei lotti più appetibili per un pubblico largo. Cominciamo dunque con le aste che si terranno nei prossimi giorni, dal 23 ottobre al 15 novembre.

Si parte martedì 23 ottobre con l’asta Arte Moderna e Contemporanea di Gregory’s. Tra i lotti di maggior interesse si segnalano una Immagine di Ennio Morlotti (Lecco, 1910 - Milano, 1992) con stima 12.000-30.000 euro e vasta bibliografia e storia espositivia (si tratta di un olio su tela firmato e datato), una scultura di Fausto Melotti (Rovereto, 1901 - Milano, 1986), Piastra, del 1965, in ceramica smaltata policroma, autenticata dall’Archivio Fausto Melotti e con stima 1.400-3.000 euro, e una Natura morta di Carlo Levi (Torino, 1902 - Roma, 1975), autenticata dalla Fondazione Carlo Levi, con stima 1.700-3.000 euro. Tra le opere interessanti e più affordable, Gregory’s propone un acquerello di Luciano Minguzzi (Bologna, 1911 - Milano, 2004), Senza titolo, con stima 350-500 euro (firmato in basso al centro), una ceramica di Carlo Zauli (Faenza, 1926 - 2002), Sfera in grès (stima 400-800 euro).

Il 23 ottobre è anche il giorno dell’Asta di Arte Moderna e Contemporanea di Boetto. Protagonisti una Superficie bianca di Enrico Castellani (Castelmassa, 1930 - Celleno, 2017) con stima 100-130.000 euro, L’altra figura di Giulio Paolini (Genova, 1940), inclusa nel catalogo ragionato dell’artista e in asta con stima 150-230.000 euro, un olio su tela Emerging di Emilio Vedova (Venezia, 1919 - 2006) stimato tra i 15 e i 20.000 euro, e una Figura femminile di Enrico Baj (Milano, 1924 - 2003), inserita nel catalogo generale delle opere dell’artista e stimata tra i 25 e i 28.000 euro. Tra i lotti più abbordabili, un Welcome à notre monde di Sebastian Matta (Santiago del Cile, 1911 - Civitavecchia, 2002), autenticata dall’Archivio Matta e stimata tra i 1.000 e i 1.100 euro, e una ceramica di Stefano Arienti (Asola, 1961), Emozioni, con stima tra i 350 e i 400 euro.

Pandolfini propone invece due aste da pochi lotti ma tutti di eccezionale valore storico-artistico. Il 31 ottobre l’asta Opere di eccezionale interesse storico-artistico propone, tra le altre opere, una Madonna col Bambino di Francesco Francia (Bologna, 1450 - 1517), nota già a Crowe e Cavalcaselle e notificata dal ministero nel 1988, con stima tra i 100 e i 150.000 euro, e un Ritratto di vecchio a olio su carta di Marcantonio Bassetti (Verona, 1586 - 1630), con stima 10-15.000 euro. Sempre il 31 ottobre l’asta Capolavori da collezioni italiane propone una delle star del mercato di quest’anno, il Ragazzo che soffia su un tizzone di Gerrit van Honthorst (Utrecht, 1590 - 1656), eccezionale opera del maestro olandese che il pubblico ha potuto ammirare alla mostra monografica degli Uffizi del 2015 e che andrà in asta con una stima tra i 300 e i 350.000 euro. Altro dipinto di valore eccezionale è la Veduta del Tevere con Castel Sant’Angelo e San Pietro sullo sfondo di Gaspar van Wittel (Amersfoort, 1652/1653 - Roma, 1736), che andrà in asta con stima tra i 500 e gli 800.000 euro.

Il 1° novembre partirà l’Asta 851 Dipinti antichi e arredi di Meeting Art. Qui si segnalano due tele di Giovanni Battista Piazzetta (un San Filippo Neri e una Madonna col Bambino, con base d’asta rispettivamente di 10.000 e 20.000 euro), un Sacrificio di Noè all’uscita dall’Arca, opera giovanile di Domenico Piola (Genova, 1627 - 1703) con base d’asta 12.000 euro, e una rara Famiglia della Vergine Maria di Lattanzio Gambara (Brescia, 1530 - 1574) con base d’asta 18.000 euro. Tra le proposte più economiche, un settecentesco piemontese che dipinge una Veduta costiera con pescatori e velieri e una Veduta costiera con torrione e veliero (entrambi base 500 euro), un secentesco ovale con Sacra Famiglia con san Giovannino in cornice antica con base 500 euro, una copia antica di un originale di Bartolomeo Schedoni raffigurante San Sebastiano (base 500 euro), e un’icona russa del XIX secolo raffigurante una Madonna del roveto ardente, sempre con base 500 euro.

Gli amanti dei gioielli troveranno molte proposte interessanti all’asta Gioielli, orologi e argenti di Finarte il 13 novembre: i numeri uno dell’asta sono l’anello in oro, diamanti e zaffiro naturale stimato 20-30.000 euro (base d’asta 18.000) e il bracciale d’epoca in platino e diamanti con stima 20-24.000 euro e base d’asta 18.000, ma non mancano lotti meno dispendiosi: i carnet da ballo in stile liberty degli inizi del XX secolo (stima 100-150 euro, base 80 euro), i quattro porta tovaglioli in argento di fine Ottocento (stima 100-150 euro, base 70), una stravagante borsetta in argento italiana della prima metà del XX secolo (stima 150-200 euro, base 100), una tabacchiera inglese in argento del 1791 (stima 200-300 euro, base 150) e due orologi degli anni Ciquanta, un Longines e uno Zenith, entrambi stimati 300-600 euro con base 300.

Sempre argenti e avori andranno in asta da Wannenes il 12 novembre, all’asta 258 Argenti, Avori, Icone e Oggetti d’Arte Russa: tra i lotti segnalati un elaboratissimo centrotavola in argento con specchio fabbricato a Londra nel 1873 da Elkington and co. (stima 15-20.000 euro), mentre una più economica icona con Battesimo di Cristo in argenti e smalti realizzata a Jaroslavl nel 1839 dall’orafo M. Krivanogov partirà da una stima di 1.500 - 2.000 euro.

Infine, tra le aste il cui catalogo deve ancora uscire, ma che sono comunque da tenere d’occhio, suggeriamo l’asta 259 Ceramiche Europee di Wannenes (13 novembre), Dipinti Antichi da Pandolfini (13 novembre), Argenti da collezione da Cambi (13 novembre) e Dipinti Antichi da Cambi (14 novembre).

Immagine: Gerrit van Honthorst, Ragazzo che soffia su un tizzone (1615 circa; olio su tela, 97 x 71 cm)

Aste: appuntamenti e occasioni per tutti nei prossimi giorni (23 ott - 15 nov)
Aste: appuntamenti e occasioni per tutti nei prossimi giorni (23 ott - 15 nov)


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER