Ufficiale: Bergamo e Brescia sono le Capitali Italiane della Cultura 2023


Con la conversione in legge del Decreto Rilancio, Bergamo e Brescia sono state ufficialmente nominate Capitali Italiane della Cultura per il 2023.

Bergamo e Brescia saranno, insieme, le Capitali italiane della Cultura per il 2023: con l’approvazione in Senato della conversione in legge del Decreto Rilancio, la scelta delle due città è definitivamente messa nero su bianco ed è diventata ufficiale. Il titolo conferito ai due capoluoghi lombardi intende promuovere il rilancio socio-economico e culturale delle due città, tra le più colpite dall’emergenza Covid-19 a livello di numeri assoluti (terza Brescia e quarta Bergamo, dopo Milano e Torino), nonché tra le più martoriate in rapporto alla popolazione (Bergamo e Brescia, in questa classifica, sono quarta e quinta dietro Cremona, Lodi, e Piacenza).

La proposta, lanciata dal Movimento 5 Stelle, era già stata ben accolta dai sindaci delle due città, Giorgio Gori ed Emilio Del Bono, che avevano annunciato una candidatura congiunta prima che il titolo venisse stabilito per legge: adesso dunque è fatta per Bergamo e Brescia, che vedono così un importante riconoscimento per i loro territori, colpiti con forza dal virus.

Nell’immagine: veduta di Bergamo all’alba. Ph. Credit

Ufficiale: Bergamo e Brescia sono le Capitali Italiane della Cultura 2023
Ufficiale: Bergamo e Brescia sono le Capitali Italiane della Cultura 2023


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma