La Collezione Peggy Guggenheim di Venezia lancia un corso di storia dell'arte online


Un corso di storia dell’arte online, via Zoom: è la proposta della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia per queste settimane di chiusura dei musei.

Dopo l’entusiasmo del pubblico per la rassegna Incontri, con cui ad aprile la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia ha portato per la prima volta online una serie di lezioni di storia dell’arte, a partire dal 23 novembre il museo propone L’Arte è Vita, una nuovo corso di storia dell’arte, diviso in due cicli di quattro lezioni ciascuno su Zoom, riservato ai soci del museo. Con il desiderio di mantenere vivo, anche a distanza, il dialogo con i suoi soci, e con quanti vorranno associarsi per l’occasione, il museo intende portare avanti la sua missione educativa continuando a condividere contenuti sempre di alta qualità. Inoltre, si tratta di un modo per sostenere la Collezione, ora nuovamente chiusa, certi di poter riaprire quanto prima le porte di Palazzo Venier dei Leoni. Sarà sempre Alessandra Montalbetti (Pinacoteca di Brera), che in questi ultimi sei anni ha ideato e condotto le Guggenheim Art Classes e la serie Incontri, a condurre le lezioni, che si svolgeranno in diretta su Zoom, alle 19, secondo il calendario a seguire.

Le otto lezioni del corso L’Arte è Vita copriranno un ampio raggio di secoli, e saranno dedicate a temi che hanno legami profondi con la storia dell’arte, creando dialoghi alquanto accattivanti che uniscono l’arte all’alchimia, la pubblicità, il cibo, la musica, la letteratura, la moda, la filosofia, il cinema. I proventi del corso, sotto forma di una liberalità di 50 euro a ciclo deducibile fiscalmente, andranno a sostegno del museo. Per ringraziare i soci per la loro costante vicinanza e solidarietà e invitare gli appassionati d’arte a conoscere più da vicino il nostro programma di Membership, o a regalare la membership card, fino al 31 dicembre sarà possibile rinnovare o associarsi con lo sconto del 30%.

Il primo ciclo si terrà tra novembre e dicembre 2020, con il seguente programma: Arte e alchimia (23 novembre 2020, ore 19), Arte e pubblicità (30 novembre 2020, ore 19), Arte e musica (14 dicembre 2020, ore 19), Arte e cibo (21 dicembre 2020, ore 19). Il secondo ciclo si terrà tra febbraio e marzo 2021 e si focalizzerà su Arte e letteratura, Arte e moda, Arte e filosofia, Arte e cinema. Finestre sull’Arte è media partner del progetto. Per informazioni telefonare al numero 041.2405429 (lunedì, mercoledì e giovedì dalle 10 alle 18), inviare una mail a membership@guggenheim-venice.it oppure visitare il sito guggenheim-venice.it.

Immagine: Vasilij Kandinskij, Paesaggio con macchie rosse, n. 2 (1913; Venezia, Collezione Peggy Guggenheim)

La Collezione Peggy Guggenheim di Venezia lancia un corso di storia dell'arte online
La Collezione Peggy Guggenheim di Venezia lancia un corso di storia dell'arte online


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


La Danimarca finanzia scavi Foro di Cesare alla ricerca di resti Tempio di Venere
La Danimarca finanzia scavi Foro di Cesare alla ricerca di resti Tempio di Venere
Scoperta una nuova domus a Pompei: è la Domus dei Delfini
Scoperta una nuova domus a Pompei: è la Domus dei Delfini
Il direttore del MuMe di Messina: “Non possiamo far entrare visitatori con mascherina. Sì ai biglietti con sensori”
Il direttore del MuMe di Messina: “Non possiamo far entrare visitatori con mascherina. Sì ai biglietti con sensori”
È giusto rimuovere la scultura medievale che offende gli ebrei nella chiesa di Wittenberg? In Germania si discute
È giusto rimuovere la scultura medievale che offende gli ebrei nella chiesa di Wittenberg? In Germania si discute
Un nuovo allestimento per il Correggio alla Pilotta di Parma. A partire dall'autunno
Un nuovo allestimento per il Correggio alla Pilotta di Parma. A partire dall'autunno
Firenze, Clet assolto: il suo Uomo Comune è libero
Firenze, Clet assolto: il suo Uomo Comune è libero