Fauglia (Pisa), restaurata l'antica chiesa di San Lorenzo, simbolo della comunità


A Fauglia (Pisa) è terminato il restauro dell’antica chiesa di San Lorenzo, edificio di culto del XV secolo simbolo della comunità locale. 

A Fauglia (Pisa), è stato restaurato uno dei più importanti monumenti del territorio, il complesso della chiesa di San Lorenzo Martire, simbolo della comunità faugliese. La chiesa è stata oggetto di riqualificazione e restauro grazie a due finanziamenti del Gal Etruria, per un importo complessivo dei lavori di circa 290mila euro di cui 70mila di risorse comunali.

Il sito storico su cui sorge la chiesa costituisce la primitiva altura sulla quale sorgeva l’antico castello di “Faulla” con attorno il villaggio, circondato da cinta murarie. Le mura furono poi demolite nella prima metà del secolo XV a seguito della dominazione fiorentina, e successivamente, sui ruderi della cerchia muraria, fu costruita la primitiva chiesa di San Lorenzo Martire. La chiesa fu poi abbandonata nel 1848 a causa dei danni causati dal terremoto di quel’anno e solo successivamente alla I guerra mondiale si intervenne nella ricostruzione della facciata, mentre il viale di accesso fu dotato di un Monumento ai Caduti (tuttora presente) e intitolato alla loro memoria, prendendo il nome di viale della Rimembranza, le piante di cipresso ai bordi del viale di accesso stanno a ricordare i faugliesi caduti per la patria.

Alla cerimonia di inaugurazione della chiesa riqualificata hanno partecipato il sindaco Alberto Lenzi, le autorità locali e provinciali, il presidente della Toscana Eugenio Giani, l’assessora Alessandra Nardini, il consigliere regionale Andrea Pieroni. La Provincia di Pisa era presente con il proprio gonfalone. Presenti anche i sindaci dei Comuni limitrofi, Collesalvetti e Crespina Lorenzana.

“Il nostro obiettivo”, ha dichiarato il sindaco Lenzi, “è stato quello di riconsegnare alla comunità faugliese uno spazio che ha un forte legame con la storia e le radici di questo territorio affinchè torni ad essere vissuto dai cittadini e dai turisti andando ad arricchire l’offerta dei luoghi pubblici destinati ad ospitare eventi culturali, incontri musicali, cerimonie e altro. L’intervento, suddiviso in tre fasi, è stato fortemente voluto da questa e dall’amministrazione precedente rappresentata dall’ex sindaco Carlo Carli e attuale assessore ai Lavori Pubblici, che ha seguito puntualmente i lavori”.

“È stato un percorso lungo e faticoso”, ha spiegato l’assessore Carli, “soprattutto per l’aspetto del reperimento delle risorse, tuttavia grazie alla collaborazione con lo studio di progettazione Arrighini siamo riusciti a ottenere dal Gal Etruria, un consorzio pubblico-privato, finanziamenti a fondo perduto per circa 220mila euro, a cui il Comune ha aggiunto 70mila euro di risorse proprie, questo ci ha consentito il restauro del campanile e l’intera riqualificazione dell’area che oggi ci ospita. Ringraziamo pertanto tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’opera a partire dalla direzione e coordinamento dei lavori da parte dell’architetto Sergio Trafeli, del nostro ufficio tecnico comunale, alle ditte che hanno realizzato il progetto, l’architetto Ivan Mencacci e l’architetto Gianluigi Arrighini dell’omonimo studio tecnico, l’ingegnere Leonardo Mattolini, la Soprintendenza di Pisa e tutti i presenti a questa cerimonia. Ci auguriamo di poter reperire altri fondi per il recupero dei locali della ex canonica e completare così il restauro dell’intero complesso monumentale”.

Il presidente della Regione, Eugenio Giani, ha sottolineato la valenza dell’intervento realizzato dall’amministrazione comunale che ha permesso di restituire alla comunità un simbolo identitario della propria storia e delle proprie origini. “Oggi Fauglia è in festa e con lei”, ha dichiarato Giani, “festeggia tutta la Toscana”.

Nell’immagine, la chiesa restaurata. Foto di Alessandra Nardini

Fauglia (Pisa), restaurata l'antica chiesa di San Lorenzo, simbolo della comunità
Fauglia (Pisa), restaurata l'antica chiesa di San Lorenzo, simbolo della comunità


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Coronavirus, archeologi preoccupati: “vogliamo le mascherine per lavorare, soprattutto nelle domeniche gratuite”
Coronavirus, archeologi preoccupati: “vogliamo le mascherine per lavorare, soprattutto nelle domeniche gratuite”
Chiusura di Capodimonte, tutti contro Bellenger: “chiuso per assembramenti? Una scusa”
Chiusura di Capodimonte, tutti contro Bellenger: “chiuso per assembramenti? Una scusa”
Approvate nuove misure a sostegno del turismo. Altri 500 milioni per il settore più colpito
Approvate nuove misure a sostegno del turismo. Altri 500 milioni per il settore più colpito
Augura la morte a Greta Thunberg, rimosso dall'incarico il presidente degli Amis du Palais de Tokyo
Augura la morte a Greta Thunberg, rimosso dall'incarico il presidente degli Amis du Palais de Tokyo
Spagna, vandalizzata opera con la Madonna seminuda. I partiti di destra ne chiedevano il ritiro
Spagna, vandalizzata opera con la Madonna seminuda. I partiti di destra ne chiedevano il ritiro
Tante le novità del programma di Parma Capitale della Cultura 2020+21
Tante le novità del programma di Parma Capitale della Cultura 2020+21