Firenze, scoperto un testo inedito di Francesco Guicciardini, accompagnato da un disegno di un carro armato


Alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze è stato scoperto un testo inedito di Francesco Guicciardini accompagnato dal disegno di un carro armato.

Importante scoperta alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, dove è stato rinvenuto un testo inedito del grande storico Francesco Guicciardini (Firenze, 1483 - Arcetri, 1540), accompagnato da un disegno raffigurante un carro armato. Il testo, che non è firmato (l’attribuzione a Guicciardini deriva dal raffronto con altri autografi noti: è un’attribuzione formulata senza dubbi, dicono gli esperti della Biblioteca), è stato scoperto durante le operazioni di catalogazione di alcuni manoscritti provenienti dalla Biblioteca lorenese, nell’ambito del progetto di digitalizzazione Pal-Mo (Palatino-Manus on line) che da alcuni mesi vede all’attivo diversi studiosi tra paleografi e codicologi.

Si trovava in una cartella con materiali di diversa provenienza raccolti nel XIX secolo per volontà di Leopoldo II d’Asburgo Lorena. Il testo, datato agosto 1515, fu redatto un mese prima della battaglia di Marignano, combattuta tra il 13 e il 14 settembre 1515 a Melegnano tra le forze franco-venete e un’alleanza composta da Milano, Mantova e confederazione Svizzera (fu vinta dai franco-veneti). Nel documento, Guicciardini descrive un segreto militare, cioè il progetto di una “machina trovata da Francesco Barducci”, noto a lui e a Lorenzo de’ Medici il Giovane, capitano generale dell’esercito fiorentino (Guicciardini faceva parte del consiglio privato di Lorenzo).

Nel testo, Guicciardini illustra nei dettagli il funzionamento della “machina”, un vero carro armato del XVI secolo, e prova a tracciare un disegno alla bell’e meglio (“el meglio ha saputo”), consapevole che era più abile con le parole che con le raffigurazioni: il carro armato aveva tanto di “razzi”, si legge nel testo. “Il faticoso lavoro di decifrazione e studio delle antiche carte, soltanto apparentemente arido ed erudito”, si legge in una nota della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, “è in grado di regalare ancora nuovi e sconosciuti episodi alla storia d’Italia”.

Nell’immagine: il disegno del carro armato eseguito da Guicciardini.

Firenze, scoperto un testo inedito di Francesco Guicciardini, accompagnato da un disegno di un carro armato
Firenze, scoperto un testo inedito di Francesco Guicciardini, accompagnato da un disegno di un carro armato


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER