Firenze, provocatore seriale si arrampica nudo sull'Ercole di Bandinelli. Arrestato


Si è arrampicato nudo ieri pomeriggio sull’Ercole e Caco di Baccio Bandinelli in piazza della Signoria a Firenze: è stato arrestato il 56enne Vaclav Pisvejc, sedicente artista e provocatore seriale: nel 2018 colpì Marina Abramovic sulla testa con un quadro. Il Comune ha rilevato danni al basamento della statua.

A Firenze diversivo ieri per i turisti in piazza della Signoria che hanno visto un uomo completamente nudo arrampicarsi sull’Ercole e Caco di Baccio Bandinelli, uno dei più celebri gruppi scultorei della città, situato proprio di fronte a Palazzo Vecchio. Autore del gesto è il 56enne Vaclav Pisvejc, provocatore seriale che, nel 2018, divenne noto alle cronache per aver colpito in testa Marina Abramovic con un quadro. Pisvejc, cittadino della Repubblica Ceca, sedicente artista, è noto per le sue peculiari performance, se così le vogliamo chiamare: nel 2018 imbrattò l’opera Big Clay di Urs Fischer, nel 2019 si mise pericolosamente in bilico sulla terrazza degli Uffizi per “diventare famoso” e incontrare il direttore Eike Schmidt, nel 2022 aveva dato fuoco al drappo con cui Dario Nardella aveva “listato a lutto” la copia ottocentesca del David di Michelangelo in piazza della Signoria procurando 15.000 euro di danni all’opera e ottenendo una condanna a sei mesi di carcere, e all’inizio di quest’anno ha imbrattato il leone di Francesco Vezzoli in piazza della Signoria.

Questa volta Pisvejc ha voluto mettere in scena un atto dimostrativo. Con la scritta “Censurato” dipinta sul suo corpo, traversalmente dalla spalla sinistra al piede destro, si è arrampicato sulla base della statua costringendo vigili urbani, carabinieri e vigili del fuoco a portarlo giù, dopo aver celato le sue nudità con una coperta. Pisvejc è stato quindi arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Contestati anche i reati di deturpamento di beni culturali e di atti osceni.

Successivamente è stato eseguito dai tecnici delle Belle Arti del Comune di Firenze un sopralluogo per verificare se il gesto avesse danneggiato il monumento recentemente restaurato. Dal rilievo sono emersi alcuni danni al marmo del basamento e della statua e il distacco dello stucco utilizzato durante il restauro per sigillare alcune fessure. I tecnici hanno evidenziato la necessità di ripetere alcuni trattamenti eseguiti durante il restauro per garantire la conservazione del monumento.

Il sindaco Dario Nardella ha commentato: “Ancora una volta il solito guastatore e imbrattatore seriale, già noto alle forze dell’ordine, ha pensato bene di esibirsi nuovamente in piazza Signoria danneggiando la statua di Ercole e Caco e commettendo un gesto gravissimo. Ringrazio la Polizia Municipale e i carabinieri per l’immediato intervento”.

Firenze, provocatore seriale si arrampica nudo sull'Ercole di Bandinelli. Arrestato
Firenze, provocatore seriale si arrampica nudo sull'Ercole di Bandinelli. Arrestato


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020