Vuole farsi un selfie al Duomo di Genova, distrugge una decorazione del portale duecentesco


Duomo di Genova, visitatore si arrampica sullo stipite sinistro del portale maggiore, forse per farsi un selfie, e distrugge decorazione duecentesca.

È uno dei simboli di Genova: il Duomo di San Lorenzo, con i suoi portali duecenteschi e le sue meravigliose opere d’arte, attira ogni giorno folle di visitatori che decidono di portare con sé il ricordo della loro visita con fotografie e selfie. Ma c’è chi ha esagerato: un anonimo visitatore, probabilmente per farsi un selfie (questa almeno l’ipotesi degli inquirenti), si è arrampicato sullo stipite sinistro del portale maggiore, quello decorato con le Storie dell’infanzia di Cristo, e ha staccato la testa a uno dei re magi nella scena dell’Adorazione. Le decorazioni del portale maggiore risalgono al 1230 circa.

Al momento non è nota l’identità del vandalo che ha distrutto la decorazione del portale, che fino a oggi aveva attraversato indenne quasi ottocento anni di storia. I carabinieri del Nucleo tutela del patrimonio culturale, a seguito dell’ovvia denuncia presentata alla Soprintendenza non appena il danno è stato scoperto (sono state alcune guide turistiche ad accorgersene: tra queste Sandra Mazzucato, che ha pubblicato su Facebook la foto del rilievo mutilato), hanno acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza.

Nell’immagine: il rilievo danneggiato (foto di Sandra Mazzucato).

Vuole farsi un selfie al Duomo di Genova, distrugge una decorazione del portale duecentesco
Vuole farsi un selfie al Duomo di Genova, distrugge una decorazione del portale duecentesco


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Bonisoli: beni culturali, dal 24 agosto termina l'emergenza sisma. Nel frattempo salvate migliaia di opere
Bonisoli: beni culturali, dal 24 agosto termina l'emergenza sisma. Nel frattempo salvate migliaia di opere
Adel Abdessemed accusato di violenza sugli animali, lui non ci sta e ritira l'opera da importante mostra a Lione
Adel Abdessemed accusato di violenza sugli animali, lui non ci sta e ritira l'opera da importante mostra a Lione
Il David di Michelangelo è ancora più protetto
Il David di Michelangelo è ancora più protetto
Ci lascia Paolo Villaggio
Ci lascia Paolo Villaggio
Napoli, crollo nell'ex convento di San Paolo Maggiore, coinvolti cinque operai, fuori pericolo
Napoli, crollo nell'ex convento di San Paolo Maggiore, coinvolti cinque operai, fuori pericolo
Fondi Oro dalla Svizzera. I carabinieiri recuperano due opere che entrano nella collezione della Galleria dell'Accademia di Firenze
Fondi Oro dalla Svizzera. I carabinieiri recuperano due opere che entrano nella collezione della Galleria dell'Accademia di Firenze