Germania, decisione storica: i bronzi del Benin dell'Humboldt Forum restituiti alla Nigeria


La Germania ha annunciato che restituirà i bronzi del Benin, che dovevano essere esposti nel nuovo Humboldt Forum, al legittimo proprietario: la Nigeria. 

Storica mossa da parte della Germania: l’Humboldt Forum di Berlino, il grandioso museo delle culture del mondo che ha aperto a dicembre 2020 non esporrà la collezione di bronzi del Benin, trafugati dagli inglesi durante la loro occupazione del regno del Benin nel 1897 al tempo della colonizzazione e poi venduti in seguito a diverse raccolte (quelli tedeschi fanno oggi parte della raccolta del Museo Etnologico dell’Humboldt Forum). I bronzi saranno infatti restituiti alla Nigeria, che nel 2019 ha presentato formale richiesta di restituzione alla Germania. La mossa è stata anticipata, la scorsa settimana, da un viaggio a Benin City di Andreas Görgen, direttore generale cultura del Ministero degli Esteri della Germania, per avviare le discussioni con il governatore dello Stato di Edo, Godwin Obaseki, al fine di perfezionare gli accordi sulla restituzione. L’obiettivo è quello di fare in modo che i bronzi “tedeschi” tornino a Benin City (città dove vennero saccheggiati) per essere esposti all’Edo Museum of West African Art, di prossima costruzione.

“Come governo dello Stato di Edo”, ha dichiarato Obaseki, “stiamo preparando l’avvio di un trust indipendente, che sarà partecipato dalla famiglia reale, dal governo dello Stato di Edo, dal governo federale e da stakeholder internazionali. Questo trust dovra essere strutturato in modo trasparente e finanziato in maniera appropriata per dare vita a una serie di azioni legate a queste opere e altre attività”. La cultura, ha concluso il governatore, “è una cosa viva, le opere d’arte di cui stiamo discutendo oggi sono la ripetizione della nostra cultura in un certo punto della storia. Crediamo che la collaborazione debba riguardare non soltanto la restituzione delle opere ma anche la comprensione del loro significato. Ci sono tante cose che abbiamo in comune. Gli oggetti sono sì del Benin ma oggi sono universali”.

Si tratta di una collezione decisamente importante: oltre 400 bronzi che saranno dunque resi alla Nigeria, e la Germania ha fatto sapere che il governo tedesco fornirà anche consulenze tecniche, con anche progetti archeologici direttamente nel paese africano. Il direttore dell’Humboldt Forum, Hartmut Dorgerloh, ha fatto sapere che per adesso non ci sono ancora decisioni formali, e che il museo è in attesa di conoscere passaggi ufficiali. “Da quello che sappiamo”, ha dichiarato Dorgerloh in una nota, “i bronzi del Benini sono stati acquisiti in gran parte in modo illegale. Quali conseguenze le decisioni avranno per la già pianificata esposizione dei bronzi del Benin all’Humboldt Forum, è adesso materia di discussione e le decisioni saranno prese in accordo con i nostri partner nigeriani. Una cosa è certa: adatteremo i nostri piani originali per affrontare l’ingiustizia”. Durante una conferenza stampa che si è tenuta ieri, Dorgerloh ha comunque fatto sapere che il museo non esporrà gli originali per il momento, ma si limiterà a riempire gli spazi progettati per i bronzi del Benin con riproduzioni.

Germania, decisione storica: i bronzi del Benin dell'Humboldt Forum restituiti alla Nigeria
Germania, decisione storica: i bronzi del Benin dell'Humboldt Forum restituiti alla Nigeria


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma