Un mazzo di fiori di campo sulla tomba di Raffaello: così il MiBACT celebra i 500 anni della scomparsa


Il MiBACT omaggia l’urbinate con un mazzo di fiori di campo sulla sua tomba e con versi tratti dai suoi Sonetti. 

Il MiBACT ha aperto oggi le celebrazioni per il cinquecentenario della scomparsa di Raffaello Sanzio portando questa mattina, davanti alla tomba di Raffaello al Pantheon, un mazzo di fiori di campo, accompagnato dal messaggio di speranza dei bambini “Andrà tutto bene” scritto su fiori di carta.

Sul canale Youtube del MiBACT è andato per l’occasione in onda un video con i contributi di esperti e studiosi di fama su Raffaello incentrati sul tema dell’amore: da Barbara Jatta, direttrice dei Musei Vaticani a Eike Schmidt, direttore degli Uffizi, alla scrittrice Melania Mazzucco, dal restauratore Antonio Forcellino allo storico dell’arte Marco Ciatti, direttore dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, a Marzia Faietti e Matteo Lanfranconi, curatori della mostra su Raffaello alle Scuderie del Quirinale, dallo storico dell’arte Claudio Strinati a Mario De Simoni, direttore delle Scuderie del Quirinale. Un racconto intimo e appassionato del loro rapporto personale e professionale con il “divin pittore”.

Inoltre, con un tweet il MiBACT ha ricordato l’anniversario affiancando all’immagine del mazzo di fiori di campo sulla tomba alcuni versi tratti dai Sonetti di Raffaello: "tal che tant’ardo che ne mar ne fiumi/ spegnier potrian quel focho, ma non  mi spiace/ poiché ‘l mio ardor tanto di ben mi face/ ch’ardendo ognior più d’arder me consumi”. 

Le celebrazioni proseguiranno tutta la giornata con una serie di iniziative digitali sui social e sul canale Youtube del MiBACT. 

Un mazzo di fiori di campo sulla tomba di Raffaello: così il MiBACT celebra i 500 anni della scomparsa
Un mazzo di fiori di campo sulla tomba di Raffaello: così il MiBACT celebra i 500 anni della scomparsa


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER