“Lookdown”, l'opera di Jago a Napoli: “vi invito a guardare ai problemi della società”


Nella notte del 5 novembre è apparsa a Napoli un'opera in marmo dello scultore Jago, intitolata “Lookdown”. Raffigura un neonato incatenato e vuole essere un invito a riflettere sui problemi della società.

Nella notte del 5 novembre, è stata collocata a Napoli, più precisamente a Piazza del Pebliscito, una scultura raffigurante un neonato rannicchiato e inchiodato a terra da una catena. L’opera è dello scultore Jago e si intitola Lookdown.

Il nome della scultura assomiglia a “lockdown”, la parola più utilizzata in questo storico periodo di pandemia, quindi è un gioco di parole. “Il significato della mia opera? Andatelo a chiedere a tutti quelli che, in questo momento, sono stati lasciati incatenati nella loro condizione”, ha dichiarato l’artista Jago. Lookdown, afferma, è "un invito a ’guardare in basso’ ai problemi che affliggono la società e alla paura di una situazione di povertà diffusa che si prospetta essere molto preoccupante, soprattutto per i più fragili.

Jacopo Cardillo, questo il suo vero nome, è un artista di 33 anni originario di Frosinone. In passato aveva “offerto” a Napoli un’altra sua opera, dal titolo Figlio velato, scultura che richiama nel nome e nella realizzazione il capolavoro di Giuseppe Sammartino, il Cristo Velato, custodito nella Cappella San Severo, nel cuore della città. È solito realizzare le sue opere scolpendo il marmo a mano: il materiale con cui ha realizzato Lockdown è marmo Danby proveniente dalle cave statunitensi del Vermont.

“Lookdown”, l'opera di Jago a Napoli: “vi invito a guardare ai problemi della società”
“Lookdown”, l'opera di Jago a Napoli: “vi invito a guardare ai problemi della società”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma