Ucraina, a Chernihiv gravi danni a edificio neogotico del 1901, sede di una biblioteca


A Chernihiv, in Ucraina, è stata gravemente danneggiata Casa Tarnovskyj, edificio neogotico del 1901 sede di una biblioteca per ragazzi e in passato sede del primo museo d’arte della città.

In Ucraina, nella città di Chernihiv, circa 300mila abitanti a nord della capitale Kiev, i bombardamenti che da giorni la stanno colpendo nel contesto dell’invasione russa hanno provocato gravi danni a Casa Tarnovskyj, importante edificio neogotico dei primi del Novecento, costruito tra il 1900 e il 1901 come sede della collezione del filantropo Vasyl Vasylovič Tarnovskyj, e divenuto poi, nel 1902, sede del primo Museo delle Antichità Ucraine di Chernihiv, che ha avuto qui sede nel 1979 prima di essere trasferito in un altro edificio. Dal 1980 Casa Tarnovskyj era diventata sede di una biblioteca per ragazzi. L’edificio è una delle principali testimonianze del revival neogotico in Ucraina.

A dare la notizia della devastazione (e a pubblicare le foto) è stato il direttore del Museo Storico di Chernihiv, Serhiy Laiev’skyj. La casa, ha scritto Laiev’skyj, “sopravvisse ai bombardamenti dei bolsevichi nel 1918 e nel 1919, sopravvisse alla seconda guerra mondiale e alle bombe dei nazisti. L’orda di Mosca ha devastato un edificio molto bello della fine del XIX secolo e un monumento della storia locale”.

Chernihiv, una delle città più colpite dai bombardamenti russi in virtù della sua posizione (si trova a poca distanza dal confine con la Russia ed è sulla strada per la capitale), è anche una delle città più antiche dell’Ucraina: il suo centro storico è uno dei meglio consservati del paese e vi si trovano diversi monumenti di grande importanza (chiese, cattedrali, musei, sontuosi palazzi settecenteschi e ottocenteschi). Il centro storico di Chernihiv peraltro fa parte (addirittura dal 1989) della Tentative List del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco, ovvero dell’elenco dei siti che aspirano a diventare parte del Patrimonio Mondiale.


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Pantheon, si apre una buca nella piazza e gli archeologi ritrovano pavimentazione di età imperiale
Pantheon, si apre una buca nella piazza e gli archeologi ritrovano pavimentazione di età imperiale
Tempi difficili per la celebre libreria parigina Shakespeare & Co. che chiede aiuto
Tempi difficili per la celebre libreria parigina Shakespeare & Co. che chiede aiuto
Palazzo Ducale di Venezia espone eccezionalmente dopo il restauro le statue di Antonio Rizzo
Palazzo Ducale di Venezia espone eccezionalmente dopo il restauro le statue di Antonio Rizzo
Venezia, con la scusa del Covid l'Archivio di Stato è praticamente off-limits
Venezia, con la scusa del Covid l'Archivio di Stato è praticamente off-limits
Il teschio di diamanti che Damien Hirst diceva di aver venduto a 100 milioni? Un bluff
Il teschio di diamanti che Damien Hirst diceva di aver venduto a 100 milioni? Un bluff
Ferrara, via al restauro del Teatro Anatomico della Biblioteca Ariostea
Ferrara, via al restauro del Teatro Anatomico della Biblioteca Ariostea