Gli Uffizi parlano in latino. Tre video per omaggiare l'antichitÓ classica


In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, le Gallerie degli Uffizi preentano tre opere delle loro collezioni in latino.

In occasione dell’undicesima edizione delle Giornate Europee dell’Archeologia, dal 19 al 21 giugno, le Gallerie degli Uffizi parlano... latino

Tre capolavori delle collezioni saranno presentati in tre video sulla pagina ufficiale Facebook della sede museale fiorentina: il busto dell’imperatore Traiano, il gruppo scultoreo del Laocoonte di Baccio Bandinelli e la Calunnia di Botticelli. Un omaggio all’antichità classica durante il quale le opere citate saranno illustrate in latino. 

Latine loquimur è il titolo dell’ultima iniziativa social degli Uffizi, in tre brevi episodi: uno al giorno, a partire da oggi. A raccontare il Laocoonte sarà Alessandro Muscillo, la Calunnia verrà spiegata da Carolina Forasassi, mentre Novella Lapini parlerà del busto di Traiano. I video saranno presentati da un’introduzione del direttore Eike Schmidt: anch’essa declamata in latino. Presenti i sottotitoli in italiano. 

"La scelta della lingua latina per conoscere e approfondire alcune delle opere più significative degli Uffizi è un’immersione nella civiltà del nostro passato, un modo per ristabilire il contesto storico. La raccolta di statue classiche degli Uffizi è tra le più importanti al mondo, le pitture del Rinascimento ispirate alla letteratura e alla filosofia in lingua latina sono addirittura uniche: utilizziamo questi tesori anche per far rifiorire il patrimonio immateriale della lingua latina nel ricordo delle glorie e degli ideali della civiltà romana” ha commentato Schmidt.

 

Gli Uffizi parlano in latino. Tre video per omaggiare l'antichitÓ classica
Gli Uffizi parlano in latino. Tre video per omaggiare l'antichitÓ classica


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

NEWSLETTER