USA, si distruggono i monumenti a Cristoforo Colombo: decapitato quello di Boston, abbattuto quello di Richmond


Ondata di distruzioni contro i monumenti a Cristoforo Colombo negli USA: decapitata la statua di Boston, abbattuta quella di Richmond.

L’ondata di protesta del movimento Black Lives Matter non risparmia i monumenti dei personaggi dal passato controverso o che sono considerati all’origine del genocidio dei nativi e della tratta degli schiavi negli Stati Uniti. Una delle figure più contestate è quella di Cristoforo Colombo (Genova, 1451 - Valladolid, 1506), considerato l’esploratore che diede il via alla colonizzazione dell’America. Ci sono studi storici che, rileggendo fonti contemporanee, sono giunti a concludere che Colombo, durante il suo incarico di Governatore delle Indie per conto della corona spagnola, facesse sistematico uso della tortura nei confronti dei nativi per governare l’isola di Hispaniola, e non disdegnasse la riduzione in schiavitù. Da una parte del movimento Colombo è pertanto visto come una delle figure che hanno permesso il genocidio dei nativi e l’inizio dello schiavismo.

A Boston, città di quasi settecentomila abitanti e una delle più antiche degli Stati Uniti, è stato decapitato nottetempo il monumento a Cristoforo Colombo situato nel Christopher Columbus Park sull’Atlantic Avenue. La testa è stata ritrovata alla sua base. La polizia della città del Massachusetts, al momento, sta indagando per risalire agli autori. Non è la prima volta che il monumento a Colombo è oggetto di proteste: la statua di Boston era già stata decapitata nel 2006, ed era stata imbrattata nel 2015 con vernice rossa e con la scritta “Black Lives Matter” sulla base.

Sempre questa notte, a Richmond, capitale della Virginia, il monumento a Colombo di Byrd Park è stato abbattuto a seguito di una manifestazione, cominciata in maniera pacifica: dopo l’abbattimento, la statua è stata dapprima imbrattata, quindi incendiata, e infine gettata nel lago del parco. I media locali riportano che durante l’azione un piccolo gruppo di facinorosi ha anche aggredito un fotografo della NBC, che comunque non ha subito conseguenze.

A Syracuse, città dello stato di New York sede di una prestigiosa università, è partita invece una petizione per chiedere alle autorità locali di rimuovere la statua del navigatore genovese, e iniziative analoghe sono partite anche in altre località americane.

USA, si distruggono i monumenti a Cristoforo Colombo: decapitato quello di Boston, abbattuto quello di Richmond
USA, si distruggono i monumenti a Cristoforo Colombo: decapitato quello di Boston, abbattuto quello di Richmond


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Venezia: restaurato il Palazzo Zaguri, storica dimora di Giacomo Casanova
Venezia: restaurato il Palazzo Zaguri, storica dimora di Giacomo Casanova
Ci lascia Claudio Abate, il fotografo dell'arte contemporanea
Ci lascia Claudio Abate, il fotografo dell'arte contemporanea
Coppia di italiani a Londra crea un museo per i gerbilli, e la trovata spopola
Coppia di italiani a Londra crea un museo per i gerbilli, e la trovata spopola
Più tempo, più passioni: ecco il desiderio dell'anno 2020
Più tempo, più passioni: ecco il desiderio dell'anno 2020
Coronavirus, Firenze annulla l'apertura gratuita dei musei civici questo fine settimana
Coronavirus, Firenze annulla l'apertura gratuita dei musei civici questo fine settimana
Di nuovo esposto al pubblico dopo il restauro il Ritratto di gentiluomo attribuito a El Greco
Di nuovo esposto al pubblico dopo il restauro il Ritratto di gentiluomo attribuito a El Greco