Rai5, via alla nuova edizione di Art Night, con Neri Marcorè. Si parte dai macchiaioli


Su Rai5, dal 29 ottobre, comincia una nuova stagione di Art Night, il contenitore artistico della rete, con il nuovo conduttore, Neri Marcorè. Si comincia con una puntata tutta dedicata alla luce, con un documentario sui macchiaioli e uno su Joaquín Sorolla.

Dal 29 ottobre parte la nuova stagione di Art Night, che va in onda ogni venerdì alle 21:15 su Rai5, con un nuovo conduttore: Neri Marcorè. Art Night è il programma di Rai Cultura che racconta l’arte e il mondo che la circonda, e il programma della nuova edizione è già molto denso: si va dai Macchiaioli al fotogiornalismo, dai grandi collezionisti di tutto il mondo ai mondi irreali di Miró e Bosch, per poi arrivare alle performance di Marina Abramović, e ancora un salto indietro fino a Giotto, e ancora mille storie in tutte le declinazioni dell’arte.

Rai Cultura ha deciso di affidare il programma a Neri Marcorè perché, spiegano da viale Mazzini, “l’arte non è solo come ci si aspetta, e Neri Marcorè la racconterà al pubblico a modo suo, spaziando tra la pittura e i libri, la scultura e la lirica, la fotografia e la musica leggera, pescando tra tutto ciò che alimenta la sua immaginazione e la nostra. Perché tutte le forme d’arte, per quanto diverse per storia, mezzi, luoghi, si parlano da distanze interminabili e sono contemporanee anche se separate dagli abissi del tempo. Perché l’arte è leggerezza e profondità, dramma e ironia, beffa e riflessione, oltraggio e sacralità. È la contraddizione della nostra esistenza, il gioco tra luci e ombre, l’imitazione e la realtà. È ciò che ci circonda, e ciò che va scoperto; ciò che ci nutre, alimentando il nostro spirito e la nostra intelligenza – e ciò che noi nutriamo, dandole ogni volta un nuovo significato”.

La prima puntata, in onda venerdì 29 ottobre alle 21:15 su Rai5, si intitola E Luce fu!, e comincia con un documentario dedicato ai macchiaioli: Diamoci alla macchia. Una pittura rivoluzionaria di Valeria Schiavoni, regia di Monica Onore, prodotto da Rai Cultura. Neri Marcorè fa un viaggio indietro nel tempo, in Toscana, negli anni che precedono l’unità d’Italia quando nasce un movimento artistico sotto l’etichetta dispregiativa della “Macchia”. Un movimento che ha cambiato il modo di vedere e rappresentare la realtà, con la volontà di rivoluzionare le regole della pittura che fino ad allora avevano dominato il mondo dell’arte e delle Accademie. “In un’epoca in cui le notti erano illuminate dalla luce delle candele, i Macchiaioli hanno avuto nella luce l’essenza della loro pittura”, dichiara Fernando Mazzocca, storico dell’arte. Un’ispirazione che scopriranno gli Impressionisti qualche decennio dopo.

Punteggiato dalle parole che gli artisti affidavano alle loro lettere, il racconto mette in evidenza il ruolo dei loro primi collezionisti, amici che ebbero l’intuizione di incoraggiarli e sostenerli, economicamente ma anche con un dialogo culturale che cercò di consacrare artisti spesso non compresi.Grazie all’intervento dei maggiori studiosi dei Macchiaioli e di grandi critici d’arte italiani, vengono definiti i profili delle figure protagoniste di questo movimento e di coloro, che con mente aperta e libera da pregiudizi li hanno amati e sostenuti: Elisabetta Matteucci, direttrice Istituto Matteucci, Federico Bano della Fondazione Bano - Palazzo Zabarella di Padova, Vanessa Gavioli, curatrice Galleria d’arte Moderna di Palazzo Pitti a Firenze, Giuliano Matteucci, Fondatore Istituto Matteucci di Viareggio, Eike Schmidt, Direttore Gallerie degli Uffizi di Firenze. E poi, soprattutto, gli storici dell’arte storici dell’arte Silvio Balloni, Lorella Giudici, Fernando Mazzocca. Protagoniste le opere di Giovanni Fattori e Silvestro Lega, insieme classici e reazionari, di Telemaco Signorini intenso e quotidiano, a cui si affiancano quelle di artisti meno noti: Adriano Cecioni, Odoardo Borrani, Raffaello Sernesi, Vincenzo Cabianca.

Il documentario vuole trasmettere il gusto di un’epoca pervasa da un fermento rivoluzionario, nella cultura e nella politica, quella del Risorgimento Italiano, ricostruito dalla storica Angelica Zazzeri, quando il mondo dell’arte stava per essere messo in crisi da un’arte nuova a cui invece i Macchiaioli si avvicinano con curiosità: la fotografia, raccontata da Emanuela Sesti, storica della fotografia della Fondazione Alinari per la Fotografia di Firenze.

A seguire il pubblico potrà vedere il documentario Joaquín Sorolla, I viaggi della luce, dedicato al pittore naturalista spagnolo Joaquín Sorolla y Bastida, che fece della luce la sua ispirazione, dopo essere stato colpito dai pittori nordici e dal “luminismo” la luce abbagliante del Mediterraneo inizierà ad illuminare le sue opere, scaturendo da una pittura all’aperto, e con una scelta di colori che gli permise di catturare tutte le sfumature. Ottenne il suo riconoscimento internazionale con il Gran Premio dell’Esposizione Universale nel 1900. In una mostra personale a Londra, nel 1908, incontrerà il miliardario e mecenate delle arti, Archer Milton Huntington, che commissionerà l’opera della sua vita: le decorazioni della Hispanic Society of America a New York. L’enorme sforzo compiuto in otto anni di viaggi, quando ha realizzato fino a quattordici pannelli di grandi dimensioni e un numero innumerevole di schizzi, influenzerà la sua salute. Nel 1920 sarà colpito da una emorragia cervicale, e tre anni dopo ne morirà senza poter vedere il suo lavoro esposto nella Hispanic Society of America. Dopo la sua morte, la sua fama e il suo lavoro cadranno nell’oblio, fino a pochi anni fa, quando il suo lavoro tornerà al posto che merita nella Storia della pittura.

Art Night è un programma di Silvia De Felice e di Emanuela Avallone, Massimo Favia, Alessandro Rossi, con la regia di Andrea Montemaggiori.

Immagine: Neri Marcorè, foto di Tamara Casula

Rai5, via alla nuova edizione di Art Night, con Neri Marcorè. Si parte dai macchiaioli
Rai5, via alla nuova edizione di Art Night, con Neri Marcorè. Si parte dai macchiaioli


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Barocco     Firenze     Frammenti