A Milano via all'edizione 2018 di Visioni d'Arte, rassegna cinematografica d'arte


A Milano prende il via l’edizione 2018 di Visioni d’Arte, la settima della tradizionale rassegna cinematografica dedicata all’arte.

Anche per il 2018 a Milano torna il tradizionale appuntamento con Visioni d’Arte, la rassegna cinematografica interamente dedicata all’arte, promossa dall’Associazione Silvia Dell’Orso in collaborazione con il Mudec. Si tratta dell’unico evento cinematografico proposto nell’ambito del palinsesto Novecento italiano, il cartellone che, quest’anno, il Comune di Milano dedica al secolo breve. Di conseguenza, anche Visioni d’Arte, che giunge nel 2018 alla settima edizione, sarà interamente dedicata al Novecento per raccontare vita e opere dei più importanti artisti italiani del primo cinquantennio del secolo.

Gli appuntamenti, tutti a ingresso libero, si terranno dal 18 febbraio all’11 marzo, sempre di domenica, sempre alle 16:30 e sempre all’Auditorium del Mudec, in via Tortona 56. Sullo schermo saranno proiettati diciotto documentari di grande qualità per un totale di oltre sei ore di proiezioni. Quest’anno il titolo della rassegna sarà Visioni d’Arte: domenica 18 febbraio spazio a un approfondimento sul futurismo e sui suoi protagonisti (Balla, Boccioni, Severini e Carrà), il 25 febbraio sarà invece la volta della metafisica (con De Chirico, Carrà e Morandi), e ancora domenica 4 marzo l’appuntamento sarà dedicato ai modernisti, al razionalismo e al design, e infine domenica 11 marzo ci sarà una selezione di film sulle avanguardie del dopoguerra (verranno esaminate figure importanti come Arturo Martini, Giacomo Manzù, Renato Guttuso, Giuseppe Capogrossi, Mimmo Rotella, Mario Schifano). Di seguito il programma completo.

Domenica 18 febbraio 2018, ore 16:30: Come grida l’avanguardia. L’onda lunga del futurismo. Proiezioni: Giacomo Balla e il Futurismo (14’), Italia, 1977, di Ugo la Rosa, © e gentile concessione della Cineteca Nazionale di Roma; Boccioni a Milano (34’), Italia, 1983, di Raffaele Andreassi; Personale di Gino Severini (10’), Italia, 1960, di Emilio Lavagnino, © e gentile concessione della Cineteca Nazionale di Roma; Dieci minuti con Carlo Carrà (11’), Italia, 1956, a cura di Giancarlo Fusco, regia di Vieri Bigazzi; Arte italiana 1910-1950 (9’), Italia, 1958, di Folco Quilici, © e gentile concessione della Cineteca Nazionale di Roma.

Domenica 25 febbraio 2018, ore 16:30: La realtà è magica. Dalla Metafisica a Valori plastici: il recupero del passato. Proiezioni: Il Realismo Magico (1918-40) (16’), Italia, 1989, di Antonio Menna; L’approdo. Carlo Carrà a Padova (5’), Italia, 1963, di Silvano Giannelli; De Chirico metafisico (16’), Italia, 1962, di Raffaele Andreassi, © e gentile concessione della Cineteca di Bologna; Morandi (38’), Francia, 1988, di Frédéric Rossif, © e gentile concessione di Luce Cinecittà.

Domenica 4 marzo 2018, ore 16:30: Un cemento molto armato. Architettura e design, la scienza del classico. Proiezioni: Amare Giò Ponti (30’), Italia, 2015, di Francesca Molteni, © e gentile concessione di Muse - Factory of projects; Ritratti contemporanei. Pier Luigi Nervi (17’), Italia, 1970, di Arnaldo Genoino; Architettura italiana fra le due guerre (39), Italia, 1976, di Anna Zanoli; regia di Maurizio Cascavilla; I fratelli Castiglioni (9’), Italia, 1967, di Bruno Munari e Marcello Piccardo, © e gentile concessione Promovideo di Andrea Piccardo.

Domenica 11 marzo 2018, ore 16:30: La guerra alle spalle. Scultura e pittura tornano alla realtà. Proiezioni: Arte senza pace (13’), Italia, 1968, di Paolo Saglietto, © e gentile concessione della Cineteca di Bologna; La Porta di San Pietro di Giacomo Manzù (26’), Italia,1965, di Glauco Pellegrini © e gentile concessione della Cineteca Nazionale di Roma; Sette Pittori (13’), Italia, 1957, di Luciano Emmer, © e gentile concessione di Luce Cinecittà; Novorealismo (11’), Italia, 1962, di Enzo Nasso, © e gentile concessione della Cineteca Nazionale di Roma; Artisti allo specchio. Mario Schifano (28’), Italia, 1987, di Mario Carbone.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti (gli organizzatori non accettano prenotazioni). La rassegna è adatta a un pubblico di famiglie. Visioni d’Arte ha ottenuto il patrocinio di Municipio Sei del Comune di Milano e Comune di Milano. Con la partecipazione di Rai Teche, Cineteca Bologna, Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, Luce Cinecittà, Lo Studio di Monte Olimpino. Maggiori informazioni sul sito www.a-sdo.org.

Immagine: Giorgio De Chirico, Piazza d’Italia (1954-1955; olio su tela, 40 x 50 cm; Bologna, Galleria d’Arte Maggiore)

A Milano via all'edizione 2018 di Visioni d'Arte, rassegna cinematografica d'arte
A Milano via all'edizione 2018 di Visioni d'Arte, rassegna cinematografica d'arte


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER