Racconta i Palazzi dei Rolli e vinci una serata a Genova!


Con il concorso 'Raccontaci i tuoi Rolli' puoi raccontare i Palazzi dei Rolli di Genova e vincere una bellissima serata presso la Villa del Principe!

Sul nostro sito vi abbiamo parlato tante volte dei tesori d’arte che si celano nel centro storico di Genova: splendidi palazzi, opere di grandi artisti, sontuose dimore nobiliari, chiese colme di capolavori. Bene: fino al 30 maggio avete la possibilità di conoscere più da vicino uno dei luoghi più belli della città (la Villa del Principe) grazie a un concorso promosso dal Comune di Genova. Il concorso si intitola Raccontaci i tuoi Rolli e vi darà la possibilità di vincere una serata presso la Villa del Principe di Genova, la “reggia” di Andrea Doria famosa soprattutto per gli affreschi di Perin del Vaga, per la sorprendente collezione di arazzi e per l’elegante giardino. Il vincitore del concorso potrà trascorrere una sera presso la Villa del Principe, con una visita guidata privata e una cena a lume di candela. Insomma: un’esperienza speciale davvero ghiotta!

Ma come fare per partecipare? È molto semplice: fino al 30 maggio bisogna inviare, alla casella mail comunicazione @ comune.genova.it, un racconto (massimo 2.500 battute) su uno dei Palazzi dei Rolli di Genova. Impressioni, racconti sulle sale o sulle opere conservate al loro interno, sui personaggi che hanno fatto la storia dei Palazzi dei Rolli, sulle leggende attorno al loro conto, sulle atmosfere che si respirano all’interno di questi edifici o per le vie della città che li ospitano: bisogna, insomma, raccontare i Palazzi dei Rolli in modo originale. Non bisogna inoltre dimenticare di allegare una fotografia (ma è possibile inviarne fino a un massimo di tre). Ovviamente il Comune di Genova ha pubblicato un regolamento dove si possono trovare tutte le info dettagliate: potete scaricarlo da qui. La premiazione dei vincitori e la serata presso la Villa del Principe si terranno in occasione dell’edizione di ottobre dei Rolli Days.

Il Comune di Genova ci ha chiesto di dare notizia di questo concorso, e noi abbiamo accettato volentieri: ci sembra una bella iniziativa per dare risalto e per offrire punti di vista alternativi su una delle città più belle del mondo. E soprattutto l’iniziativa è interessante perché pone al centro gli appassionati, che hanno l’opportunità di diventare protagonisti proponendo dei racconti che, siamo sicuri, sapranno fornire originali prospettive sui Palazzi dei Rolli. Non dimentichiamo che una selezione dei racconti sarà pubblicata sul blog LovinGenovaBlog oltre che sul portale turistico Visit Genoa. Dunque partecipate numerosi ;-)


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE

Gli autori di questo articolo: Federico Giannini e Ilaria Baratta

Gli articoli firmati Finestre sull'Arte sono scritti a quattro mani da Federico Giannini e Ilaria Baratta. Insieme abbiamo fondato Finestre sull'Arte nel 2009. Clicca qui per scoprire chi siamo


Gli splendori settecenteschi di Lorenzo De Ferrari in Palazzo Tobia Pallavicino a Genova
Gli splendori settecenteschi di Lorenzo De Ferrari in Palazzo Tobia Pallavicino a Genova
Un brano di cultura raffaellesca a Genova: gli affreschi del Bergamasco in Palazzo Tobia Pallavicino
Un brano di cultura raffaellesca a Genova: gli affreschi del Bergamasco in Palazzo Tobia Pallavicino
Gli affreschi di Giovanni Andrea Carlone in Palazzo Reale: un singolare episodio del barocco genovese
Gli affreschi di Giovanni Andrea Carlone in Palazzo Reale: un singolare episodio del barocco genovese


Commenta l'articolo che hai appena letto



Commenta come:      
Spunta questa casella se vuoi essere avvisato via mail di nuovi commenti



Nessun commento dal sito per questo articolo.





Torna indietro



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

NEWSLETTER