Una megamostra con più di 600 opere da collezione private del Novecento in Piemonte: è 100% Italia


Dal 21 settembre 2018 al 10 febbraio 2019 tra Torino, Vercelli e Bielli una grande retrospettiva ripercorre gli ultimi cent’anni di arte italiana.

Prenderà il via il 21 settembre 2018 la mostra tra Torino, Vercelli e Biella dedicata agli ultimi cento anni di arte italiana, dall’inizio del Novecento ai giorni nostri, visitabile fino al 10 febbraio 2019.

"100% Italia. Cent’anni di capolavori", questo il titolo della rassegna (una mostra enorme, con oltre 600 opere e un catalogo che pesa quasi 5 kilogrammi), ripercorre l’arte italiana del ventesimo secolo per evidenziarne il ruolo  preminente, per far conoscere gli artisti considerati capisaldi della cultura internazionale attraverso le loro opere più rappresentative.

Il progetto espositivo si può definire a più livelli: il primo lineare e cronologico, dove anno dopo anno le opere si susseguono; il secondo sottolinea i movimenti che hanno influenzato i gusti italiani e mondiali; il terzo è un progetto didattico e divulgativo al fine di approfondire percorsi e storie legate all’arte italiana. 

Inoltre sono esposte opere custodite solitamente in collezioni private e quindi difficilmente visibili al pubblico.

Varie le sezioni in cui si sviluppa l’esposizione allestita in più sedi: Futurismo, Secondo Futurismo, Metafisica e Neometafisica, Realismo magico, Novecento, Corrente, Astrazione, Informale, Pittura analitica, Pop Art, Optical, Minimalismo, Arte povera, Arte concettuale, Transavanguardia, Nuova figurazione, Internazionalità.

A 100% Italia hanno collaborato collezioni e archivi di musei, di fondazoni, di gallerie pubbliche e private e di collezionisti. Le città di Torino, Vercelli e Biella hanno accolto la mostra in più sedi espositive dei loro territori: il Museo Ettore Fico, il MEF Outside, il Mastio della Cittadella e Palazzo Barolo a Torino, l’Arca - Ex chiesa di San Marco di Vercelli e Palazzo Gromo Losa e il Museo del Territorio a Biella.

La mostra è ideata, curata e coordinata da Andrea Busto e le sezioni sono a cura di Luca Beatrice, Lorenzo Canova, Claudio Cerritelli, Marco Meneguzzo, Elena Pontiggia, Luigi Sansone e Giorgio Verzotti.

Per info: www.museofico.it

Nella foto: Antonio Calderara, La famiglia. Dopo il temporale (1934)

 

Una megamostra con più di 600 opere da collezione private del Novecento in Piemonte: è 100% Italia
Una megamostra con più di 600 opere da collezione private del Novecento in Piemonte: è 100% Italia


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER