L'Adorazione dei Pastori del Perugino se ne va in trasferta natalizia a Milano


Trasferta natalizia per l’Adorazione dei Pastori del Perugino: lascerà per tre mesi la Galleria Nazionale dell’Umbria e sarà esposta a Milano.

Un capolavoro del Perugino per Milano: come da tradizione, anche per quest’anno il capoluogo lombardo ospiterà un dipinto per il periodo natalizio. Anzi: ce ne saranno ben due. Il protagonista della tradizionale “ostensione” di Palazzo Marino non è ancora noto. Si sa però che quest’anno la sorte di prestarsi a tale usanza toccherà anche all’Adorazione dei Pastori di Pietro Vannucci, meglio noto come il Perugino (Città della Pieve, 1448 - Fontignano, 1523): l’opera proviene dalla Galleria Nazionale dell’Umbria, è uno dei capolavori della maturità artistica del pittore (nonché uno dei dipinti più importanti del museo di Perugia) e sarà esposta al Museo Diocesano dal 20 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 per un evento curato dai direttori dei due musei coinvolti nell’operazione, Nadia Righi per il Museo Diocesano e Marco Pierini per la Galleria Nazionale.

L’adorazione costituisce lo scomparto principale di un polittico, il Polittico di Sant’Agostino, smembrato in antico e oggi suddiviso tra diversi musei, sebbene diverse tavole si trovino conservate proprio alla Galleria Nazionale dell’Umbria (altre si trovano al Museo di Grenoble, al Louvre, al Musée des Augustins di Tolosa, al Musée des Beaux-Arts di Lione e al Birmingham Museum & Art Gallery: il fatto che siano quasi tutte in Francia è perché l’opera fu coinvolta nelle spoliazioni napoleoniche). Era stato pensato per essere visto da ambo i lati: si tratta infatti di un polittico che ha tavole dipinte sia sul recto che sul verso. L’artista eseguì l’importante opera a partire dal 1502, ma vi lavorò fino alla scomparsa. Il frammento con l’Adorazione è alto oltre due metri e mezzo, era stato pensato per il verso del polittico e somma tutte le principali caratteristiche dell’arte del maestro di Raffaello: equilibrio, simmetria, delicatezza, dolcezza nei lineamenti dei personaggi e nel paesaggio.

Immagine: Perugino, Adorazione dei Pastori dal Polittico di sant’Agostino, dettaglio (1512-1523 circa; olio su tavola, 263 x 147 cm; Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria)

L'Adorazione dei Pastori del Perugino se ne va in trasferta natalizia a Milano
L'Adorazione dei Pastori del Perugino se ne va in trasferta natalizia a Milano


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER