Distruzione e protezione delle opere d'arte: temi di grande attualità in un progetto espositivo in tre sedi museali di Torino


Fino al 9 settembre 2018 tre sedi museali di Torino accolgono un progetto espositivo di grande attualità: Anche le statue muoiono.

Tre istituzioni museali torinesi presentano fino al 9 settembre 2018 un progetto espositivo dal titolo "Anche le statue muoiono" che intende far dialogare opere d’arte di diverse epoche provenienti da differenti contesti geografici, ma unite dallo stesso tema: la distruzione, sottintendendo perciò la conservazione e la protezione del patrimonio culturale.

I Musei Reali, il Museo Egizio e la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo ospitano opere contemporanee, antiche e fotografie per condurre alla riflessione su un tema molto attuale.
Attraverso il percorso espositivo si raccontano storie di reimpieghi, di distruzioni o di saccheggi, ma anche d’identità perdute e di lunghi viaggi.

La rassegna è realizzata in collaborazione con il Museo Egizio, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, i Musei Reali e il Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino.

Per info: www.museireali.beniculturali.it

Biglietti: Intero 12 euro, ridotto 10 euro per chi possiede il biglietto d’ingresso intero di una delle altre due sedi (Museo Egizio e Fondazione Sandretto Re Rebaudengo).

Distruzione e protezione delle opere d'arte: temi di grande attualità in un progetto espositivo in tre sedi museali di Torino
Distruzione e protezione delle opere d'arte: temi di grande attualità in un progetto espositivo in tre sedi museali di Torino


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma