A Brescia aperta la prima mostra-drive in (sì, avete capito bene: ci si entra in macchina)


A Brescia una mostra davvero molto particolare è aperta dal 21 giugno: Art Drive-In, Generali: Percorso sotterraneo d’arte contemporanea

Ideato e curato dall’Associazione BELLEARTI con il sostegno dell’Agenzia Generali Brescia Castello, il progetto è allestito nel grande spazio del Garage dell’Agenzia Generali Brescia Castello di Via Pusterla 45, cogliendo i limiti imposti dall’attuale emergenza sanitaria e, attraverso un progetto letteralmente underground, li trasforma in una insolita forma di esposizione dinamica e innovativa. Art Drive-In è infatti un percorso tra progetti artistici, installazioni, murales, disegni di grandi dimensioni a cui si può accedere esclusivamente in auto, come nei famosi drive-in americani. Le opere sono installate sui muri, sulle colonne di uno spazio che è di per sé fuori dagli standard riservati alle esposizioni d’arte.

Hanno già aderito all’invito di BELLEARTI molti artisti italiani e internazionali tra i quali Ludovica Anversa, Stefano Arienti, Olivo Barbieri, Thomas Braida, Linda Carrara, Ambra Castagnetti, Enrico De Paris, Giovanni Gastel, Osamu Kobayashi, Davide Mancini Zanchi, Antonio Marras, Muna Mussie, Ozmo, Mimmo Paladino, Gabriele Picco, Antonio Riello, Leonardo Anker Vandal.

Non è stato assegnato un tema specifico agli artisti, ognuno di loro è libero di proporre la propria visione al pubblico che, percorrendo il garage in auto, può scegliere da quale racconto immaginifico farsi suggestionare in questa sorta di temporanea multisala underground.

BELLEARTI sente il progetto come un’occasione di passaggio tra un mondo dell’arte che era e uno che verrà, e come un esempio fattivo. L’arte ha in sé gli anticorpi e la creatività è la più grande forma di libertà: ancora una volta l’arte sa (di)mostrare come i limiti imposti da una crisi possono essere uno stimolo se si è dotati di visione. Dote che non manca agli artisti. La mostra non ha una conclusione, ma un divenire con cambiamenti e aggiunte di opere di nuovi artisti.

L’ingresso alla mostra è gratuito.

A Brescia aperta la prima mostra-drive in (sì, avete capito bene: ci si entra in macchina)
A Brescia aperta la prima mostra-drive in (sì, avete capito bene: ci si entra in macchina)


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

NEWSLETTER