Alla Biblioteca Nazionale di Napoli 700 anni d'iconografia dantesca, da codici miniati a preziose edizioni della Commedia


La Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli ospita dal 26 settembre 2021 al 31 gennaio 2022 la mostra iconografico-documentaria La Divina Commedia per immagini. Settecento anni di iconografia dantesca.

In occasione delle Giornate del Patrimonio, la Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli inaugura domenica 26 settembre, con visite guidate gratuite, la mostra iconografico-documentaria La Divina Commedia per immagini. Settecento anni di iconografia dantesca, curata da Paola Corso e Maria Gabriella Mansi e visitabile al pubblico fino al 31 gennaio 2022 (ingresso gratuito con prenotazione).

Un percorso ricco di seduzioni alla tradizione figurativa dantesca: esposte le illustrazioni più famose, come la pregiata edizione di Antonio Zatta dedicata alla Sagra Imperial Maestà di Elisabetta Petrowna imperatrice di tutte le Russie), l’Atlante Dantesco di John Flaxman, le illustrazioni di Francesco Scaramuzza e quelle più celebri di Gustave Doré nella prima tiratura delle composizioni. Molte le rarità e originalità; presenti infatti le tavole in rame di Giovan Giacomo Machiavelli, ovvero i disegni originali realizzati da Machiavelli tra il 1806 e il 1807, che affiancavano l’edizione della Divina Commedia curata da Filippo Machiavelli apparsa a Bologna per Gamberini e Parmeggiani tra il 1819 e il 1821 con le 101 tavole dell’incisore. Tra le curiosità l’albero genealogico degli Alighieri, una Divina Commedia in napoletano e una tradotta in ebraico. Il posto d’onore è occupato dagli autografi di Leopardi e De Santis. Di Giacomo Leopardi sono esposte anche alcune pagine autografe dello Zibaldone e la canzone Sopra il monumento di Dante con note di pugno del poeta. 

Il percorso espositivo si apre con gli splendidi miniati, dal più antico quasi coevo della Divina Commedia risalente alla seconda metà del Trecento, con settantasei disegni a penna; un altro codice della fine Trecento e inizio del Quattrocento riccamente illustrato proveniente dalla collezione del medico e bibliofilo Domenico Cotugno; appartiene infine alla collezione farnesiana il manoscritto miniato datato 1411. L’immaginario dantesco, ricco di suggestioni e allegorie, di simboli e luoghi fantastici, ha da sempre attirato l’interesse degli artisti.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraLa Divina Commedia per immagini. Settecento anni di iconografia dantesca
CittàNapoli
SedeBiblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III
DateDal 26/09/2021 al 31/01/2022
CuratoriPaola Corso, Maria Gabriella Mansi
TemiDante Alighieri, Divina Commedia, Biblioteca Nazionale Napoli, Codici miniati

Alla Biblioteca Nazionale di Napoli 700 anni d'iconografia dantesca, da codici miniati a preziose edizioni della Commedia
Alla Biblioteca Nazionale di Napoli 700 anni d'iconografia dantesca, da codici miniati a preziose edizioni della Commedia


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Barocco     Firenze     Frammenti