Da Tiziano a Van Dyck: a Treviso in mostra il volto del Cinquecento


A Treviso, presso Casa dei Carraresi, sarà allestita dal 26 settembre 2018 la mostra Da Tiziano a Van Dyck. ll volto del ’500.

Presso Casa dei Carraresi a Treviso sarà visitabile dal 26 settembre 2018 al 3 febbraio 2019 l’esposizione "Da Tiziano a Van Dyck. Il volto del ’500".

Curata da Ettore Merkel, la mostra presenterà cinquanta opere comprese tra il Rinascimento e il Barocco provenienti da una delle maggiori collezioni private del Veneto, ovvero quella creata da Giuseppe Alessandra dal secondo dopoguerra. 

La rassegna sarà suddivisa in sei sezioni: nelle prime due si potranno ammirare opere di artisti, come Giorgione, Tiziano e Tintoretto, per comprendere la pittura veneta dalla fine del Quattrocento alla fine del Cinquecento. La terza e quarta sezione saranno dedicate alle vicende artistiche di quel periodo in area lombarda e nel Centro Italia, mentre la quinta sarà dedicata agli artisti d’Oltrealpe, le cui vicende hanno influenzato la pittura nel Nord Italia. L’ultima sezione si occuperà del Barocco.

Per info: www.casadeicarraresi.it

Orari: Da martedì a venerdì dalle 9 alle 18; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 20. Lunedì aperto solo con prenotazione gruppo.

Biglietti: Intero 12 euro, ridotto 10 euro per studenti under 26 ed enti convenzionati. Gratuito per under 6, giornalisti, guide turistiche e disabili non autosufficienti con accompagnatore.

Immagine: Antoon van Dyck, Testa di carattere (1613-21; olio su tela, 64,7 x 50,5 cm).

 

Da Tiziano a Van Dyck: a Treviso in mostra il volto del Cinquecento
Da Tiziano a Van Dyck: a Treviso in mostra il volto del Cinquecento


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER