Firenze, Andrey Esionov protagonista della mostra “Neo-nomadi e Autoctoni” all'Accademia delle Arti del Disegno


Dal 5 marzo al 28 aprile 2019, l’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze ospita la mostra ’Neo-nomadi e autoctoni’ di Andrey Esionov.

Dal 5 marzo al 28 aprile 2019 l’Accademia delle Arti del Disegno presenta l’opera del pittore Andrey Esionov (Tashkent, 1963), maestro dell’arte figurativa russa contemporanea.

La mostra Neo-nomadi e Autoctoni realizzata con il patrocinio del Comune di Firenze e della Regione Toscana e concepita in collaborazione con l’Accademia Russa di Belle Arti, è curata dal critico Alexander Borovsky e sarà visitabile con ingresso gratuito nella Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno, in Via Ricasoli n.68, a Firenze.

Il titolo della mostra deriva dal ciclo di lavori Neo-nomadi, un’analisi dedicata a un evento strutturale che si sta realizzando in tutto il mondo: l’umanità in movimento, dai grandi flussi migratori fino al turismo di massa. Questo fenomeno non è visto con lo sguardo di chi accoglie o di chi migra, ma da una prospettiva inedita, quella dall’estraneo che è in grado di coglierne sfumature e paradossi. L’esposizione racconta quindi i mutamenti e le contraddizioni di un’umanità in costante movimento, attraverso 42 opere, tratte da otto diverse serie di acquerelli, con le quali l’artista realizza una riflessione critica, surreale e pungente intorno allo scenario delle metropoli contemporanee e all’umanità che le popola.

La mostra Neo-nomadi e Autoctoni sarà la prima tappa di un ciclo di mostre personali volte a far conoscere in Italia l’arte, la ricerca artistica e la poetica di Andrey Esionov. Dopo Firenze, la mostra proseguirà a Roma dove, nel mese di settembre 2019, le opere dell’artista saranno esposte nella splendida cornice del Museo di San Salvatore in Lauro.

Esionov, nato nel 1963, si è nel 1981 diplomato al Collegio Repubblicano di Musica e Arte come pittore e grafico. Nello stesso anno è entrato all’Istituto d’Arte Teatrale A. N. Ostrovskij di Tashkent dove ha portato a termine i corsi di studi accademici della classe di pittura su cavalletto. Esionov è membro dell’Unione Creativa dei Pittori Russi, dell’Unione dei Pittori Russi e membro effettivo dell’Accademia Russia di Belle Arti; insignito della medaglia d’oro dell’Accademia Russa di Belle Arti e della medaglia d’argento dell’Unione Creativa dei Pittori Russi; vincitore della VI edizione del Festival Internazionale d’Arte di Mosca “Tradicij i sovremmennost’’” [Tradizioni e contemporaneità] nella categoria pittura. Ha partecipato a numerose mostre russe e internazionali. Esionov vive e lavora a Mosca. Sue opere si trovano nelle collezioni di diversi musei di stato: Moscow Museum of Modern Art (MMOMA, Mosca), Museo di Stato Russo (San Pietroburgo), Museo d’Arte di Samara (Samara), Museo di Stato delle Arti Figurative del Tatarstan (Kazan’), Museo di Stato delle Arti dell’Uzbekistan (Tashkent).

Per tutte le informazioni potete telefonare al numero +39 055 219642, mandare uan mail a info@aadfi.it oppure visitare il sito www.aadfi.it

Nell’immagine: Andrey Esionov, Foxy Lady

Fonte: comunicato

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraNeo-nomadi e Autoctoni
CittàFirenze
SedeAccademia delle Arti del Disegno
DateDal 05/03/2019 al 28/04/2019
ArtistiAndrey Esionov
TemiArte contemporanea

Firenze, Andrey Esionov protagonista della mostra “Neo-nomadi e Autoctoni” all'Accademia delle Arti del Disegno
Firenze, Andrey Esionov protagonista della mostra “Neo-nomadi e Autoctoni” all'Accademia delle Arti del Disegno


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Mimmo Paladino e Piero della Francesca in dialogo ad Arezzo
Mimmo Paladino e Piero della Francesca in dialogo ad Arezzo
La pittura come le pagine di un diario. La Pinacoteca Züst omaggia Carlo Basilico
La pittura come le pagine di un diario. La Pinacoteca Züst omaggia Carlo Basilico
Damien Hirst torna quest'anno con una nuova mostra, in Inghilterra
Damien Hirst torna quest'anno con una nuova mostra, in Inghilterra
A Salò una mostra con i protagonisti del Novecento, da Savinio a Lucio Fontana
A Salò una mostra con i protagonisti del Novecento, da Savinio a Lucio Fontana
Donna, pittrice e miniaturista nell'Italia del Seicento: Giovanna Garzoni sarà protagonista di una mostra a Palazzo Pitti
Donna, pittrice e miniaturista nell'Italia del Seicento: Giovanna Garzoni sarà protagonista di una mostra a Palazzo Pitti
Milano, ecco la grande mostra sul Romanticismo italiano: Hayez e colleghi in compagnia di Turner, Friedrich e altri. Le foto
Milano, ecco la grande mostra sul Romanticismo italiano: Hayez e colleghi in compagnia di Turner, Friedrich e altri. Le foto