Firenze: due mostre per visitatori con disabilitÓ visive. Si possono toccare opere di Michelangelo e Giambologna!


A Firenze, in occasione di Amico Museo, due mostre per visitatori affetti da disabilità visive: le opere si potranno toccare!

A Firenze i visitatori con disabilità visive potranno toccare con mano le opere esposte ai Musei del Bargello e il Museo di Palazzo Davanzati. Questa iniziativa, che rientra nella campagna di valorizzazione Amico Museo, consiste nel munire i non vedenti degli stessi guanti in lattice usati dai restauratori che verranno consegnati alla biglietteria e con i quali potranno toccare le opere d’arte, dando ai visitatori disabili tutte le informazioni tattili del caso.

“L’Essenziale è invisibile agli occhi” è la mostra che si terrà ai Musei del Bargello nelle giornate del 31 maggio, del 7 e del 21 giugno. L’esperienza tattile offrirà ai visitatori la possibilità di conoscere alcuni dei maggiori capolavori della scultura dal XV al XVII secolo, tra i quali opere di Michelangelo, Giambologna, Bartolomeo Ammannati; temi, soggetti, stili e materiali diversi contribuiranno a ritrarre figure ed ambiti artistici estremamente affascinanti. Il percorso si arricchirà, inoltre, di una sorta di “laboratorio multisensoriale”, dedicato ad una delle sale che, normalmente, viene esclusa dagli itinerari destinati ai non vedenti ed ipovedenti, quale la Sala degli Avori.

Dapprima, attraverso l’esperienza tattile, i visitatori saranno invitati a “toccare per vedere”. Con l’ausilio di una copia tattile della tavoletta eburnea di Adamo nel Paradiso terrestre e di un libro tattile sarà loro possibile toccare e vedere ciò che, in originale, è custodito in una vetrina; a tale esperienza seguirà quella sonora/uditiva, “sentire per immaginare”, in cui, attraverso l’ascolto di alcuni brani di musica antica e la lettura di brevi passi letterari, si cercherà di evocare le immagini di vita e di costume rappresentate negli avori della collezione Carrand.

Al Museo di Palazzo Davanzati, invece, si terrà “Voci, odori e suggestioni di un’antica dimora fiorentina” nella sola giornata del 14 giugno. L’itinerario di visita anche in questo caso sarà duplice; innanzitutto, i visitatori saranno guidati attraverso la storia e la struttura di questa affascinante dimora medievale fiorentina; nel contempo, faranno esperienza dei materiali e delle magnifiche collezioni in essa custoditi. 

Muovendosi, infatti, attraverso gli ambienti domestici (saloni, studioli, camere da letto, cucina e gabinetti) di questa singolare “casa” e attraverso le variegate collezioni di mobili, maioliche, merletti e sculture contenuti in essa, si cercherà di rievocare, accompagnati dagli odori e dai suoni di un tempo, gli agi ed i modi di vita di una antica famiglia signorile fiorentina.

La visita è gratuita per disabili visivi ed accompagnatori, ma la prenotazione è obbligatoria telefonando al numero 055/294883.
Il numero dei partecipanti per gruppo sarà limitato ad un massimo di 4 persone più relativi accompagnatori.
Per qualsiasi informazione potete visitare il sito www.bargellomusei.beniculturali.it.

Firenze: due mostre per visitatori con disabilitÓ visive. Si possono toccare opere di Michelangelo e Giambologna!
Firenze: due mostre per visitatori con disabilitÓ visive. Si possono toccare opere di Michelangelo e Giambologna!


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER