A Firenze una mostra su Benozzo Gozzoli e la sua splendida Cappella dei Magi


Dal 16 dicembre al 15 marzo 2022, Palazzo Medici Riccardi a Firenze ospita la mostra “Benozzo Gozzoli e la Cappella dei Magi”, tutta dedicata al grande pittore fiorentino e al suo capolavoro.

Dal 16 dicembre 2021 al 15 marzo 2022, Palazzo Medici Riccardi a Firenze ospita la mostra Benozzo Gozzoli e la Cappella dei Magi: una rassegna a cura di Serena Nocentini e Valentina Zucchi che indaga i legami di Benozzo Gozzoli (Benozzo di Lese di Sandro; Scandicci, 1420 circa – Pistoia, 1497) con la città di Firenze, dove l’artista ha lasciato il suo maggior capolavoro, ovvero gli affreschi della Cappella dei Magi, eseguiti dal pittore fiorentino alla fine degli anni Cinquanta del Quattrocento dietro incarico dei Medici.

L’impresa di Benozzo si data al 1459, e decora la cappella di quella che era all’epoca la residenza della famiglia, il sontuoso palazzo progettato pochi anni prima da Michelozzo per volontà di Cosimo il Vecchio. La Cappella dei Magi si presenta con una decorazione che ricrea un ampio paesaggio punteggiato di boschi e castelli dove ha luogo la cavalcata dei Magi, a cui assistiamo come se stessimo vedendo una parata ufficiale, tanto che vi scorgiamo i ritratti di alcuni dei medici, dal pater patriae Cosimo il Vecchio a Piero il Gottoso, inclusi il giovane Lorenzo il Magnifico e suo fratello Giuliano, e quelli di diversi sovrani del tempo, come Sigismondo Malatesta, Galeazzo Maria Sforza, Giovanni VIII Paleologo. Presenti anche gli intellettuali, come Marsilio Ficino, Luigi Pulci, e lo stesso Benozzo Gozzoli, che si raffigurò in prima persona negli affreschi.

La rassegna ripercorre le vicende esecutive della Cappella ma approfondisce anche il rapporto di Benozzo con la città dove si formò come artista e dove ottenne i primi incarichi, legando poi il suo nome a quello dei Medici: la mostra si pone inoltre come un invito nei riguardi del pubblico a scoprire le numerose altre opere di Benozzo che si trovano sul territorio. In mostra giungono prestiti importanti come la Madonna del Baldacchino della National Gallery di Londra, il Matrimonio mistico di santa Caterina dal Museo di San Marco, disegni in arrivo dagli Uffizi, dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia, dal Louvre. Rilevanti documenti del tempo, su tutti le lettere in prestito dall’Archivio di Stato di Firenze, forniranno invece una cornice documentaria. Ancora, una collaborazione con la Biblioteca Medicea Laurenziana rende possibile l’esposizione del codice in cui è testimoniata l’antica iscrizione di accesso alla cappella. A completare il tutto, supporti filmici d’autore per accompagnare il visitatore lungo l’itinerario di visita.

Benozzo Gozzoli nacque attorno al 1420 a Scandicci ma si trasferì ben presto a Firenze, nel 1427: non sappiamo per certo con chi abbia condotto il suo apprendistato, ma è probabile che si sia formato nella bottega del Beato Angelico. La prima attestazione certa della sua attività risale agli anni Trenta, quando collabora col Beato Angelico alla realizzazione delle decorazioni delle celle del convento di San Marco. Verso l’inizio degli anni Quaranta diede vita a un sodalizio con l’Angelico, e nello stesso periodo compì anche dei viaggi, a cominciare da quello nel 1447 a Roma, dove si recò per lavorare nel Palazzo Apostolico assieme al Beato Angelico. Risale invece al 1450 la sua prima opera firmata e autonoma, l’Annunciazione di Narni, firmata “Opus Benoti de Florentia”. Rimase attivo in Umbria per alcuni anni: lavorò infatti a Montefalco, a Narni e a Perugia, e per qualche tempo fu anche a Viterbo dove operò nel convento di Santa Rosa. Risale al 1459 il ritorno a Firenze, dove si sposò (la moglie gli avrebbe dato nove figli, due dei quali, Francesco e Alessio, sarebbero divenuti anch’essi pittori) e dove attese alla realizzazione degli affreschi della Cappella dei Magi. Dagli anni Sessanta fino alla scomparsa fu a lungo attivo in Val d’Elsa e in Val d’Era, affermandosi come prolifico pittore dei tabernacoli, alcuni dei quali oggi conservati nel Museo Benozzo Gozzoli di Castelfiorentino, istituto interamente dedicato alla sua opera.

Per tutte le info è possibile consultare il sito di Palazzo Medici Riccardi.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraBenozzo Gozzoli e la Cappella dei Magi
CittàFirenze
SedePalazzo Medici Riccardi
DateDal 16/12/2021 al 15/03/2022
ArtistiBenozzo Gozzoli
CuratoriSerena Nocentini, Valentina Zucchi
TemiRinascimento, Quattrocento, Arte antica

A Firenze una mostra su Benozzo Gozzoli e la sua splendida Cappella dei Magi
A Firenze una mostra su Benozzo Gozzoli e la sua splendida Cappella dei Magi


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER