Il MEIS di Ferrara analizza il dialogo tra cultura ebraica e cristiana


Il MEIS di Ferrara ospita dal 12 aprile al 15 settembre 2019 la mostra Il Rinascimento parla ebraico.

Dal 12 aprile al 15 settembre 2019 sarà ospitata presso il MEIS di Ferrara la mostra dal titolo Il Rinascimento parla ebraico, curata da Giulio Busi e da Silvana Greco. L’esposizione intende analizzare un aspetto importante per la storia culturale dell’Italia: la presenza degli ebrei e il dialogo culturale con la cultura cristiana.

In occasione della rassegna saranno esposti capolavori come la Sacra famiglia e famiglia del Battista (1504-1506) di Andrea Mantegna, la Nascita della Vergine (1502-1507) di Vittore Carpaccio e la Disputa di Gesù con i dottori del Tempio (1519-1525) di Ludovico Mazzolino, Elia e Eliseo del Sassetta, dove compaiono significative scritte in ebraico. Manoscritti miniati ebraici, di foggia e ricchezza rinascimentale, come la Guida dei perplessi di Maimonide (1349), l’Arca Santa lignea più antica d’Italia, mai rientrata prima da Parigi, o il Rotolo della Torah di Biella, un’antichissima pergamena della Bibbia ebraica, ancora oggi usata nella liturgia sinagogale.

Nel Rinascimento gli ebrei erano presenti e attivi a Firenze, Ferrara, Mantova, Venezia, Genova, Pisa, Napoli, Palermo e ovviamente Roma. Il MEIS racconta per la prima volta questo ricco e complesso confronto, grazie anche alla coinvolgente scenografia concepita dai progettisti dello studio GTRF di Brescia.

Analizzare questo dialogo significa riconoscere il legame della cultura italiana con l’ebraismo ed esplorare i presupposti ebraici della civiltà rinascimentale. Inoltre significa riconoscere che questa compenetrazione ha comportato anche intolleranza, esclusione sociale e violenza. Attraverso questa mostra, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara vuole costituire un ulteriore capitolo del racconto dell’ebraismo italiano (dopo quello sui primi mille anni, oggi trasformato in prima parte del percorso permanente) e testimoniare il dialogo complesso ma possibile, talvolta fruttuoso, tra minoranza e maggioranza. 

L’esposizione è organizzata dal MEIS, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Ferrara e dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane – UCEI.

Per info: www.meisweb.it

Orari: Da martedì a domenica dalle 10 alle 18. 

Biglietti: Intero 10 euro, ridotto 8 euro. Gratuito per bambini minori di 6 anni. 

Immagine: Andrea Mantegna, La Sacra famiglia e famiglia del Battista (Mantova, Basilica di Sant’Andrea, Mantova. Diocesi di Mantova- Ph. Antonio Lodigiani)

Il MEIS di Ferrara analizza il dialogo tra cultura ebraica e cristiana
Il MEIS di Ferrara analizza il dialogo tra cultura ebraica e cristiana


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER